facebook twitter rss

Gialp presenta il nuovo singolo: “Metto le mie canzoni in rete come bottiglie in mezzo al mare” GUARDA IL VIDEO

PORTO SAN GIORGIO - L'artista sangiorgese Gianluca Pieragostini illustra il suo nuovo lavoro. E presto arriverà un album che verrà distribuito nelle principali piattaforme musicali di streaming
Print Friendly, PDF & Email

 

di Paolo Paoletti

“Insegno ginnastica, scrivo canzoni, canto. Vivo di musica in quanto la musica e’ il mio pane per l’anima”. Gianluca Pieragostini,  sangiorgese, in arte Gialp, prosegue il suo percorso musicale e presenta il suo nuovo singolo, il sesto, con annesso video, dal titolo “Ma com’è”, pubblicato nel suo canale Youtube.

“Non mi considero un musicista ma ho a che fare con la musica da 38 anni – spiega Gianluca –  il nuovo singolo e’  una ballata d’amore e di fantasia. Il succo della canzone è che quando finiscono i sogni iniziano i ricordi di un amore che sembra finito. Ci si lascia, ma poi c’e’ sempre qualcosa che riaccende l’emozione. Il videoclip è stato girato dalla regista Marta Coco a Roma, presso Piazza del Popolo e nella terrazza del Pincio, insieme alla modella pesarese Camilla Rupalti”.

Musicisti e arrangiatori del brano che sono Alessio Ventura e Dario Benedetti: “Entrambi famosi nel panorama musicale italiano con il loro ex gruppo Dhamm, hanno partecipato ben quattro volte al Festival di Sanremo oltre a moltissimi altri prestigiosi palchi. A breve uscira’ il mio primo album disponibile su Spotify e altre piattaforme digitali. Tutto fatto tra amici nei ritagli di tempo, zero spese, tanta dedizione e passione. Scrittura di testo e musica, ricerca dell’originalità, del sound, dell’arrangiamento, poi produci, tagli, butti, editi etc etc”.

Chiediamo a Gianluca perchè fa musica: “E’ una mia passione, sogno, mi diverto ed evado da una società sempre più priva di valori e d’amore. Insomma do sfogo alla mia fantasia e sensibilità. Scrivo in base a ciò che sento senza pensare ad un pubblico di ascoltatori. Metto le mie canzoni in rete come se fossero bottiglie in mezzo al mare e sono felice che qualcuno ogni tanto le raccoglie ne fa buon uso, ottengo gratificazioni, inviti in radio, locali, buone recensioni. Sono molto soddisfatto e felice”


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti