facebook twitter rss

Festa del Coni, tutti i
premiati dell’edizione 2018

EVENTO - Presso il teatro di Porto San Giorgio il tradizionale appuntamento con i protagonisti della disciplina sportiva, nella circostanza tributati dal delegato provinciale del Comitato Olimpico, Vincenzo Garino e dal vertice regionale, Fabio Luna. Onori di casa in quota al sindaco Nicola Loira, finestra sull'attività politica marchigiana affidata alle parole di Fabio Sturani
Print Friendly, PDF & Email

Il suggestivo colpo d’occhio del teatro rivierasco, gremito per la rinnovata cerimonia annuale

 

di Paolo Gaudenzi 

e Simone Corazza

PORTO SAN GIORGIO – Festa del Coni, atto 2018. Come ogni anno il Comitato Olimpico sportivo, sportello provinciale, ha reso omaggio agli atleti che, nell’ambito della propria disciplina di riferimento, si sono particolarmente messi in luce sul resto della concorrenza dando lustro così, oltre che a se stessi, anche ai sodalizi sportivi del Fermano.

Per la stagione agonistica che volge al termine, alla pari dell’anno solare, ecco dunque la kermesse pomeridiana che ha trovato location all’interno del teatro sangiorgese, presentata dalla nostra collaboratrice Silvia Remoli. Ricca la platea di personalità istituzionali intervenute, per un mix dato da rappresentanti di diversi gradi territoriali del Coni ed esponenti della politica locale e regionale.

Cuore e sport – lo slogan commosso di Vincenzo Garino, delegato provinciale del Comitato Olimpico – un connubio meraviglioso. Binomio che anima le 740 società sportive presenti nel territorio di provincia e che ringrazio, con il cuore appunto, divise tra discipline associate, enti di promozione e le operanti con le relative federazioni, il tutto a far convergere migliaia di soggetti, tra giovani praticanti ed ex giovani praticanti oggi dirigenti”.

“Un grazie a tutti, a partire da Garino che ha voluto qui in città l’edizione 2018 per arrivare a tutti i presenti in sala – il saluto del sindaco rivierasco Nicola Loira – per una nuova, ennesima, vetrina sul nostro territorio in transito sotto l’aspetto sportivo. Qui si riscontra un dinamismo particolare, condito da ottimi risultati certificati anche su scala nazionale. Coinvolgimento e resa, per i ragazzi, che parte dall’avviamento allo sport e che sale fino alle squadre over dei campionati importanti”.

“Un riconoscimento meritato da parte nostra ad atleti, dirigenti e società  – il focus di Fabio Luna, vertice regionale Coni  -. Sport non solo come valenza di risultati performanti, metto infatti l’accento anche sull’attività sociale del Coni stesso, come quella aggregativa. Non a caso il nostro massimo impegno, con 4.000 partecipanti, al Trofeo Coni: una sorta di piccola olimpiade per i più piccoli. Va anche ricordato, sotto questo aspetto, il progetto per la pratica sportiva scolastica a coinvolgere le primarie con il 70% delle classi regionali aderenti. Tutto ciò, chiaramente, con il sostegno e la collaborazione di dirigenti e sindaci coinvolti”.

“La Regione Marche sta investendo molto sulla promozione sportiva – l’analisi di Fabio Sturani, responsabile della segreteria del presidente della giunta regionale, Fabio Sturani  -, insieme all’ente anconetano, come ricordato da Luna, ecco infatti il lavoro congiunto con le scuole. Cito poi l’impiego dei fondi sanitari, risorse utilizzate per puntare l’accento anche e non da meno sulla prevenzione alle patologie, tramite la pratica sportiva, rivolta alle fasce d’età più disparate, dai più piccoli ai grandi, con il progetto per loro noto come Sport Senza Età. Va inoltre ricordato il sostegno alle strutture, con gli 81 progetti finanziati per opere di riqualificazione per l’impiantistica sportiva. In ultimo – il sentito congedo di Sturani – rinnovo il ricordo alla platea della memoria di Pasquale Del Moro, storico dirigente impegnato da sempre nell’atletica venuto a mancare di recente”.

 

L’ E L E N C O   D I

T U T T I    I  P R E M I A T I 

Stella d’oro di società all’Atletica Sangiorgese Renato Rocchetti, bronzo al Club Alto Tenna. Stella di bronzo ai dirigenti Adelio Biccirè e Giuseppe Montelpare, Palma di Bronzo a Giorgio Bonfigli.

Medaglia di bronzo nella ginnastica per Matteo Levantesi e Stefano Luciani, nel tennis per Gianluigi Quinzi, nell’equitazione endurance per Carolina Tavassoli, nella motonautica per Alberto Camerlengo. Nei giochi e gli sport trazidionali, nello specifico per il tiro alla fune, bronzo per Stefano Cintio, Maurizio Clementi, Luciano Ferracuti, Cristiano Ferrara, Paolo Giacomozzi, Enrico Marchionni, Andrea Mignani e Luigi Luciani.

Premio Terzo Censi a Martina Cuccù, riconoscimento Poer Trofeo Coni a Lavinia Michetti. La panoramica delle targhe Coni vedono così tributati, ancora per i giochi e gli sport tradizionali, il Cobra Fermo, nelle bocce la Bocciofila Amandolese, nelle freccette la Smac Super Sayan, mentre Loris Oddi e Daniele Menghi hanno ricevuto lo stesso riconoscimento nella medesima disciplina.

Targa nella vela per Andrea Farina, Federico Quondmatteo e Maria Giulia Cicchiné. Per la danza premiati Marco Acciarri, Giorgia Perticarini, Edoardo Sardellini e Francesca Mordin. Nel tiro con l’arco la targa Coni è andata a Gabriele Palanca, Flavio Censi e Renato Montagnoli, nel ciclismo gloria per Michele Scartezzini. Tra i giochi e le discipline tradizionali tributi singoli anche per Tiziano Iena, Giuseppe Baldassarri, Vittorio Porfiri, Massimiliano Masullo, Andrea Pagliari, Mario Paoloni e Chiara Sarnari.

Pergamena per la ginnastica a Carlo Macchini, nell’atletica a Greta Rastelli, nel tiro con l’arco ad Alessandro Montagnoli e nella vela a Rodolfo Silvestrini. Pergamena anche al Liceo sportivo “Carlo Urbani”.

 

Ampia fotogallery

 

Foto di Simone Corazza

 

Articolo correlato: 

Lo sport del Fermano in festa all’annuale cerimonia del Coni provinciale

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti