facebook twitter rss

Giandonato resta
spettatore: ricorso respinto

SERIE C - Rigettate le motivazioni della Fermana volte a chiedere, nelle apposite sedi, la riduzione delle tre giornate di squalifica inflitte al centrocampista per i fatti del dopo Albinoleffe
Print Friendly, PDF & Email

di Paolo Gaudenzi

 

FERMO – Nulla da fare. Il ricorso presentato contro il primo comunicato ufficiale federale,  a sanzionare pesantemente Manuel Giandonato (foto), è stato rigettato.

Il prezioso regista di centrocampo, al termine della gara pareggiata in casa contro l’Albinoleffe, oltre alla legittima squalifica per somma di ammonizione, si era visto recapitare dal giudice sportivo un dispaccio contenente tre ulteriori turni di stop per blasfemia e frasi ingiuriose rivolte agli esponenti della Terna, rei, secondo l’atleta, di aver sorvolato davanti a palesi situazioni di gioco non ravvisate a vantaggio della Fermana, tra cui gli episodi in area avversa dove, a parer di molti addetti ai lavori, ci sarebbero stati più episodi punibili con l’assegnazione di un calcio di rigore a tinte gialloblù.

Il ricorso presentato dalla società presieduta da Umberto Simoni è stato dunque vanificato oggi, tramite il comunicato numero 66.

 

 

Lo stralcio del comunicato ufficiale odierno

 

Articolo correlato:

Mano pesante del giudice sportivo: quattro giornate a Giandonato


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti