facebook twitter rss

Polacco: “Commercio ambulante
fuori dalla Bolkestein”

DIRETTIVA - Il presidente Confcommercio Marche: "Imprese possono andare avanti con più fiducia. Ripagato il nostro lavoro”
Print Friendly, PDF & Email

Massimiliano Polacco, direttore generale di Confcommercio Marche

Gli imprenditori del Commercio ambulante sono fuori, di fatto, dalla Direttiva Bolkestein grazie anche al lungo ed impegnativo lavoro fatto da Fiva-Confcommercio che a tutti i livelli si è prodigata affinché si raggiungesse tale risultato. E’ quanto emerge – annunciano da Confcommercio Marche centrali – dal maxiemendamento alla legge finanziaria nella quale è prevista una norma che esclude il commercio su aree pubbliche dalla Bolkestein”.

“Il silente e paziente lavoro della Fiva-Confcommercio – commenta il direttore generale di Confcommercio Marche Massimiliano Polacco – ha ottenuto un risultato di grande rilievo. Nei fatti i commercianti ambulanti sono fuori dalla Bolkestein e le Imprese possono guardare al futuro con maggiore fiducia. Con il Governo si è sviluppato in questi mesi un confronto importante dal quale usciamo con un importante successo in mano evitando rischi connessi ad una norma che avrebbe impedito lo sviluppo delle imprese”.

“Nonostante l’importante risultato – puntualizzano da Confcommercio – restano però sul tappeto una serie di questioni tecniche che rendono necessario un approfondimento della norma”. “Sono necessari – spiega il presidente Fiva-Confcommercio Marche Massimo Di Matteo –, degli opportuni chiarimenti perché ci sono ancora aperte talune questioni di non secondaria importanza a partire dalla salvaguardia degli atti finora compiuti dai Comuni. In questo senso sarà necessario un tavolo tecnico che comunque sollecitiamo al fine di avere le necessarie risposte”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti