facebook twitter rss

Sanità, Cionfrini (Psi): “Urge
una verifica politica di maggioranza,
si voti la nostra mozione”

SOLLECITO - Il segretario regionale Psi: "Per trovare soluzioni idonee e condivise occorre che ognuno faccia un passo in dietro rispetto alle decisioni assunte e soprattutto venga votata con celerità la nostra mozione tesa a valorizzare il confronto vero nell'ambito del Piano Sanitario"
Print Friendly, PDF & Email

“Da tempo avevamo evidenziato in tutte le sedi politiche che era di vitale importanza trovare delle sintesi unitarie sul tema della sanità. Avevamo anche evidenziato che, secondo il nostro punto di vista, c’era la necessità della nomina di un assessore alla sanità. Questo confronto purtroppo non si è verificato, scatenando di conseguenza opposte fazioni territoriali, tutte all’interno del Pd che continua nella sua fibrillazione interna a scapito di sintesi unitarie che privilegino i contenuti e i servizi ai cittadini”.

Sono le riflessioni del segretario regionale Psi, Maurizio Cionfrini che aggiunge: “Le continue accelerazioni, figlie anche delle code congressuali del Pd, creano abrasioni profonde che se non curate con celerità produrranno contrapposizioni politico/territoriali difficilmente sanabili.

Nel più breve tempo possibile occorre una verifica politica di maggioranza per affrontare in termini organici le problematiche che sono sul tavolo che non possono essere risolte con “spot” territoriali del sud delle Marche contro il nord e viceversa. Il Psi, consapevole dei rischi di fughe in avanti, aveva presentato attraverso il capogruppo di ‘Uniti per le Marche’ il 21 novembre scorso una mozione nella quale impegnava la giunta regionale a presentare il Piano Sanitario entro 6 mesi, congelando nel frattempo ogni decisione. Per trovare soluzioni idonee e condivise occorre che ognuno faccia un passo in dietro rispetto alle decisioni assunte e soprattutto venga votata con celerità la nostra mozione tesa a valorizzare il confronto vero nell’ambito del Piano Sanitario, che diversamente rischia di essere un semplice adempimento burocratico. Il Psi confida che attraverso un confronto serio e approfondito nella maggioranza si possano evitare divisioni altrimenti difficilmente ricomponibili”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti