facebook twitter rss

Palazzo dei Priori, al via la terza fase dei lavori: riapertura per l’estate

FERMO - “Si tratta dell’ultimo step di lavori con cui sarà possibile restituire alla pubblica fruizione l’intero edificio – ha detto l’assessore ai lavori pubblici Ingrid Luciani -  Dopo aver riaperto parti importanti del Palazzo, con questo completamento torneranno disponibili sale come quella Consiliare e la Sala dei Ritratti”
Print Friendly, PDF & Email

La prossima settimana prenderanno avvio i lavori della terza fase di interventi che riguardano Palazzo dei Priori, ovvero il completamento della messa in sicurezza delle sale del primo piano e della Sala dei Ritratti. L’obiettivo è quello di riaprire l’intero edificio in estate.

Come si ricorderà i lavori, che hanno preso avvio dopo i danni causati all’intero immobile dai sismi del 2016, sono stati condotti per stralci: un primo intervento ha riguardato la Pinacoteca che, una volta completato, ha ospitato provvisoriamente i 16 mila volumi della Sala del Mappamondo, oggetto del secondo intervento.
Proprio perché il Mappamondo non può essere trasferito dall’omonima sala in quanto le sue dimensioni non rendono possibile il passaggio dalla porta di accesso, lo stesso intervento è stato effettuato in due fasi consecutive su due porzioni distinte del solaio (soprastanti rispettivamente la Sala degli Stemmi e la Sala Rossa). Concluso il ricollocamento dell’intero patrimonio librario nelle scaffalature originali, la Sala del Mappamondo è stata poi riaperta al pubblico lo scorso 2 agosto.

Interventi sull’intero edificio effettuati dopo una prima rilevazione geometrica dell’immobile attraverso l’utilizzo di strumentazione laser scanner e seguiti dai tecnici ing. Massimiliano Tarquini e dall’arch. Andrea Coscia, di concerto con i tecnici comunali, gli ingegneri Mauro Fortuna e Daniela Diletti, con il coordinamento del Dirigente Comunale Alessandro Paccapelo.

“Una volta goduto del Natale fermano, subito gli Uffici Comunali, che ringrazio, si sono rimessi al lavoro – ha detto il Sindaco Paolo Calcinaro – per ultimare gli interventi di uno spazio fondamentale per la nostra città: basta guardare i segni che abbiamo avuto in questo Natale dove in una singola giornata sono risultati 533 visitatori. Un lavoro, dunque, di grande tempestività, anche guardando come procede la ricostruzione nei nostri territori”.

“Si tratta dell’ultimo step di lavori con cui sarà possibile restituire alla pubblica fruizione l’intero edificio – ha detto l’assessore ai lavori pubblici Ingrid Luciani –  Dopo aver riaperto parti importanti del Palazzo, con questo completamento torneranno disponibili sale come quella Consiliare e la Sala dei Ritratti”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti