facebook twitter rss

Turismo, segnali incoraggianti
per Porto San Giorgio:
“Arrivi cresciuti del 6,7%”

ECONOMIA - In riferimento alle presenze (calcolate sulle notti di permanenza nelle città) i dati del Comune sono confrontabili su quelli provinciali, con una riduzione attorno al 17%
Print Friendly, PDF & Email

Un incremento di circa 2.000 arrivi per Porto San Giorgio tra 2017 e 2018, un dato in controtendenza rispetto a quello provinciale. A rimarcarlo è Elisabetta Baldassarri, assessore al Turismo del Comune costiero che spiega come “le complessità della situazione economica ed i cambiamenti che vive il settore turistico mettono gli operatori davanti a scenari sempre nuovi e determinati da fattori difficili da prevedere”.

“A ciò si aggiunga anche il continuo, e per certi versi imprevedibile, cambio delle abitudini di viaggio e soggiorno dei turisti ed al loro crescente differenziarsi per stili di vita e provenienze – prosegue -. Tuttavia, dalla Regione, arrivano segnali incoraggianti: riguardano gli arrivi nella nostra città. In controtendenza rispetto al dato provinciale, i numeri dell’Osservatorio del Turismo vedono una crescita nel periodo gennaio-ottobre 2018 rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Confrontati a quelli generali del panorama territoriale, sono incoraggianti. Ho ricevuto le informazioni relative agli arrivi e alle presenze distinti tra alberghieri ed extra alberghieri”.

Eccoli, quindi, i dati: senza una distinzione tra turisti italiani e stranieri si evidenzia dal 2017 al 2018 un incremento di circa 2.000 arrivi, con Porto San Giorgio che è passata da 36.122 unità nel 2017 ai 38.500 nel 2018. “Possiamo affermare che c’è stato sicuramente un incremento assoluto degli arrivi (+6,7% circa) in controtendenza rispetto al dato generale della Provincia di Fermo in cui si registra un calo del 16,20% sullo stesso periodo (gennaio-ottobre). In riferimento alle presenze (calcolate sulle notti di permanenza nelle città) i dati del Comune sono confrontabili su quelli provinciali (stessa riduzione attorno al 17%). Probabilmente il turismo ha subito una certa destagionalizzazione e ha beneficiato delle iniziative culturali e sportive ospitate. Guardando ancora agli arrivi e a come si sono distribuiti nelle strutture della nostra città, vediamo che nel 2018 c’è stato un incremento del 3,5% negli alberghi rispetto all’anno precedente. A beneficiare maggiormente della crescita sono state le strutture extralberghiere, con oltre 3.250 arrivi certificati a fronte di 1.960 arrivi nel 2017. Più in generale, l’incidenza degli arrivi di turisti a Porto San Giorgio è del 24,2% rispetto a tutto il Fermano”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti