facebook twitter rss

Blitz della TiEmme,
espugnato Fabriano

SERIE D - Al termine di una gara vissuta sul punteggio a montagne russe la compagine di coach Marilungo ha prelevato l'intera posta in palio dal parquet dei Bad Boys
Print Friendly, PDF & Email

FABRIANO (AN) – La TiEmme Basket Fermo espugna la palestra Mazzini di Fabriano e conquista altri due punti in classifica ai danni della formazione fabrianese dei Bad Boys.

Un incontro, quello in esame, diverso da quella giocato nel girone di andata dove le decisioni arbitrali discutibili avevano portato la squadra fabrianese ad una vittoria di stretta misura.

IL TABELLINO

BAD BOYS FABRIANO 71: Pacini 6, Barocci 2, Galdelli 3, Patrizi 13, Conti 15, Moscatelli 14, Fabbri, Mearelli (cap.) 6, Cinti 12. All. Rapanotti, vice Bolzanetti

TIEMME BASKET FERMO 76: Bernard 24, Poggi, Santini 14, Cingolani 2, Luciani (cap.) 6, Malaspina 4, Angeloni 4, Ceregioli 4, Acquaroli 8, Meconi 10. All. Marilungo, vice Valentini

ARBITRI: Alberto Iacomucci di Pesaro e Marco Lisotta di Pesaro

PARZIALI: 12-24, 21-14, 8-20, 30-18

PROGRESSIVI: 12-24, 33-38, 41-58, 71-76

LA CRONACA

Una partita, comunque, non facile il cui punteggio ad elastico ha caratterizzato l’incontro dall’inizio alla fine. Cominciata bene per la TiEmme, con un gioco fluido, buona difesa e precisione a canestro, la partita si è chiusa al primo quarto con un rassicurante vantaggio di 12 punti. Sarà la troppa sicurezza, sarà forse un po’ di nervosismo oppure la maggiore determinazione messa in campo dai padroni di casa, fatto sta che nel secondo periodo la situazione si ribalta.

I Bad Boys accorciano le distanze e chiudono a metà gara a soli cinque punti di distanza. La pausa lunga rinfranca gli atleti fermani che ritornano in campo più concentrati soprattutto in difesa che impedisce ai fabrianesi di realizzare non più di 8 punti e allunga di nuovo la distanza portandosi al suono della sirena ad un vantaggio 17 punti.

Nuovo sospiro di sollievo ma nella pallacanestro, come si sa, tutto è possibile. Gli ultimi dieci minuti sono stati giocati dai gialloblù in contenimento, lasciando agli avversari, però, un po’ troppo spazio man mano che si avvicinava il suono finale della sirena: ad un minuto e mezzo dal termine si era ancora ad una distanza di 12 punti ed aver chiuso solo a 5 punti di vantaggio testimonia da una parte che i padroni di casa non si sono mai arresi onorando lo sport fino alla fine, e dall’altra un po’ troppa leggerezza nel finale da parte degli ospiti.

Da segnale la ottima performance individuale di Kennfil Bernard che si è, evidentemente, ben inserito nel gruppo squadra, segnando 24 punti, miglior realizzatore dell’incontro. In doppia cifra anche Paolo Santini e Stefano Meconi, ma è tutta la squadra che ha girato per il verso giusto ripetendo l’ottima prestazione vista contro i Fochi la settimana scorsa. Ora non resta che affrontare con lo stesso piglio agonistico la Pallacanestro Pedaso il prossimo fine settimana a Fermo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti