facebook twitter rss

LA SCOPERTA
I segreti di Fermo sotterranea: nella voragine spunta un arco (LE FOTO)

FERMO - Subito mobilitati i tecnici della Ciip. Non appena informato di quanto avvenuto, il presidente Pino Alati ha convocato ingegneri e personale specializzato del consorzio idrico
venerdì 8 Febbraio 2019 - Ore 11:51
Print Friendly, PDF & Email

 

di Paolo Paoletti

Una camera di circa 20 metri quadrati, con all’interno un arco in muratura di notevoli dimensioni ben visibile anche ad occhio nudo. Con la luce del giorno la ‘grotta’ sotto la voragine apertasi ieri sera in via Bellesi a Fermo, si è rivelata. Erano circa le 19 e 40 quando improvvisamente una parte della strada ha ceduto, fortunatamente senza nessuna conseguenza per pedoni e auto, facendo emergere però la presenza di uno spazio aperto e profondo.

Subito mobilitati i tecnici della Ciip. Non appena informato di quanto avvenuto, il presidente Pino Alati ha convocato ingegneri e personale specializzato del consorzio idrico. Questa mattina presto il sopralluogo all’interno della camera/grotta. Nel frattempo l’intera zona è stata messa in sicurezza ed interdetta al traffico.

Tecnici Ciip che hanno usato le ultime apparecchiature all’avanguardia per ispezionare ogni angolo della misteriosa camera, entrando anche dentro l’arco. Al momento le informazioni emerse sono ancora frammentare. La certezza è che l’apertura della voragine non è collegabile ai lavori per le nuove condutture realizzati nel settembre del 2018.

Tutto fa pensare ad una vera e propria scoperta in una parte della città quanto mai ricca di storia. A pochi metri di distanza, sotto Via Bellesi, si trova infatti un antico lavatoio caratterizzato da tre arcate e da una fonte. Una zona quanto mai ricca di cunicoli e vene d’acqua.

Tra le prime ipotesi quella che si possa trattare di un antico cunicolo che portava acqua di vena o comunque acque bianche di regimazione. C’è chi parla anche di possibili sotto strutture di mantenimento a ridosso delle mura di Fermo. Insomma c’è ancora tanto lavoro da fare per capire con certezza di cosa si tratti. 

Tecnici Ciip che hanno immediatamente informato la Sovrintendenza delle Marche che già si è mobilitata per il caso.  Al lavoro anche l’assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Fermo Ingrid Luciani che ha contattato il professor Tomassini, studioso della storia della città e dei suoi cunicoli, per capire la presenza di eventuali collegamenti e l’esistenza di una mappa della sotterranea della città. Fermo potrebbe aver scoperto un nuovo tesoro.

 

Si apre una voragine in via Bellesi, scoperta una grotta sotto la strada (FOTO E VIDEO)

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X