facebook twitter rss

Collegio unico Ascoli-Fermo, Giacinti sulla proposta 5 Stelle: “Fusione significa snaturare due territori, auspico un dibattito su ben altri temi”

LEGGE ELETTORALE - Paradossalmente, alle prossime elezioni, potrebbero essere eletti tutti esponenti ascolani o solo esponenti del Fermano. Pensate cosa potrebbe accadere a livello di rappresentatività dei territori
sabato 9 Febbraio 2019 - Ore 16:24
Print Friendly, PDF & Email

Francesco Giacinti

di Paolo Paoletti

“In un contesto come quello che stiamo vivendo mi piacerebbe che il dibattito politico proposto dai 5 Stelle fosse concentrato su altre tematiche piuttosto che sulla legge elettorale. A livello regionale penso al lavoro, al terremoto e  alle politiche sanitarie visto che siamo alla vigilia dell’approvazione del Piano Socio Sanitario. Per non parlare del fatto che domani prende il via il Micam, la fiera internazionale della calzatura, una prova fondamentale per le nostre imprese che si confrontano con i mercati internazionali. Un momento da cui dipende il lavoro futuro di migliaia di persone. Per questo lunedì sarò a Milano per dare il mio sostegno e capire cosa possiamo fare per i nostri imprenditori.  Se poi  vogliamo spostare l’attenzione ai temi nazionali  si può affrontare un confronto sulla recessione economica”.

Così il consigliere regionale del Partito Democratico Francesco Giacinti, nonché presidente della Prima Commissione, sulla proposta dei pentastellati di accorpare le circoscrizioni di Fermo e Ascoli.

“Se invece proprio dobbiamo entrare nel merito del dibattito sulla legge elettorale – spiega Giacinti –  in commissione sono arrivate diverse proposte tra cui quella dei 5 Stelle. Come spiegato da Cesetti, non si può andare a snaturare la ratio della legge vigente dove i bacini di riferimento sono quelli provinciali. Cinque province corrispondono ad altrettanti collegi. Mettere insieme Ascoli e Fermo significa snaturare questi due bacini, ciascuno con le proprie caratteristiche. Paradossalmente, alle prossime elezioni, potrebbero essere eletti tutti esponenti ascolani o solo esponenti del Fermano. Pensate cosa potrebbe accadere a livello di rappresentatività dei territori. Per fare una battuta, nonostante il tema quanto mai serio, è come se noi italiani andassimo a rappresentare e discutere le questioni francesi in quanto eletti in un unico contesto europeo. In questo caso purtroppo c’è qualcosa di vero che i 5 Stelle conoscono bene”.

 

Regionali, Cesetti contro la PdL del M5S: “Nessuno pensi di accorpare le circoscrizioni elettorali di Fermo e Ascoli”


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X