facebook twitter rss

TiEmme implacabile
contro Pedaso

SERIE D - La formazione di coach Marilungo prevale alla lunga sugli ospiti pedasini per 65-47: un ottimo propedeutico per affrontare la capolista Macerata nel prossimo turno di campionato
Print Friendly, PDF & Email

La TiEmme di stagione

FERMO – Due punti molto importanti per la TiEmme Basket Fermo conquistati nella quinta giornata del girone di ritorno del campionato di serie D.

Vittoria netta, di personalità, contro una delle migliori formazioni del campionato, la Pallacanestro Pedaso, che sancisce l’ottima condizione di forma della compagine guidata da coach Marilungo, e davanti ad un foltissimo pubblico che sempre più numeroso segue i gialloblù fermani dagli spalti della palestra Coni.

IL TABELLINO

TI EMME BASKET FERMO 65: Bernard 15, Poggi 1, Mezzabotta, Santini 6, Cingolani 2, Luciani (cap.) 8, Angeloni 4, Ceregioli, Acquaroli 15, Sabbatini, Cardarelli 4, Meconi 10. All. Marilungo, vice Valentini

PALLACANESTRO PEDASO 47: Del Buono 6, Piciotti 6, Stampatori 2, Ciccorelli 8, Nanni, n.e., Manfrini 5, Di Silvestro 5, Giulietti 2, Moriconi 3, Albertazzi (cap.) 8, Menghini 2. All. Ionni, vice Saccoccia

ARBITRI: Palmieri di Castelfidardo (AN) e Shewtshenko di Civitanova Marche (MC)

PARZIALI: 19-18, 16-11, 14-9, 16-9

PROGRESSIVI: 19-18, 35-29, 49-38, 65-47

LA CRONACA

La partita è iniziata con due squadre ben concentrate sia in attacco che in difesa che ha portato a chiudere la prima frazione di gioco in una situazione di sostanziale parità di punteggio. Il secondo quarto curiosamente a fasi alterne, con una prima parte caratterizzata da imprecisioni in attacco da entrambe le parti che fa scorrere il cronometro per vari minuti senza che nessuna delle due formazioni riesca a insaccare la palla nel canestro.

Poi Pedaso si sblocca e realizza 11 punti di fila volando a più dieci dalla TiEmme a quattro minuti al termine della prima metà della gara. La partita sembrava aver preso un brutta piega per i fermani quando le sorti si rovesciano: Pedaso si blocca, come appagata dallo sprint appena inferto agli avversari, e la TiEmme riesce in pochi minuti a portare a tabellone 16 punti di fila, con Meconi, Bernard e Luciani protagonisti della ripresa. A metà gara, quindi, la TiEmme si trova a incrementare il proprio vantaggio sui pedasini di sei lunghezze.

La felicità post vittoria nello spogliatoio

Al ritorno dalla pausa lunga entra in campo una TiEmme perfetta. Determinata in attacco e concentrata in difesa non concede nulla agli avversari che subiscono la pressione dei padroni di casa.

Altri cinque punti incrementati al termine del periodo che fa iniziare l’ultimo quarto con una certa sicurezza sulla conquista della gara. Gli ultimi dieci minuti sono un esercizio di personalità vincente, di una squadra sicura dei propri mezzi e per nulla intimorita dai sussulti degli avversari. Oltre i nomi già fatti vale la pena ricordare Marco Acquaroli, insieme a Bernard miglior realizzatore dell’incontro. Purtroppo una nota dolente ha segnato negativamente la bella prestazione della squadra: l’ennesimo infortunio di Mattia Cardarelli al ginocchio. Rientrato dopo lo stop del primo dicembre, lo sfortunato atleta fermano si ritrova ancora ad avere problemi al ginocchio dopo uno scontro di gioco. l’auspicio è che non sia nulla di grave e che possa a presto ritornare con i suoi compagni a solcare i parquet dei campi di gioco.

Prossimo impegno sabato prossimo a Macerata contro la prima in classifica. Se la TiEmme sarà la stessa vista nella circostanza in esame, i maceratesi non potranno dormire sonni tranquilli, considerato che anche nella partita di andata, con una diversa condizione di forma, erano riusciti a vincere solo di pochissimi punti realizzati negli ultimi secondi di gioco.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti