facebook twitter rss

Alla Sutor la carica
di Luigi Selicato

SERIE C GOLD - Tra la recente vittoria interna sul Falconara e la prossima trasferta, prevista nel week end entrante presso il domicilio della Lucky Wind Foligno, il capitano calzaturiero analizza il momento in casa Premiata
Print Friendly, PDF & Email

Il capitano della Sutor, Luigi Selicato

MONTEGRANARO – Settimana di duro allenamento per la Sutor in vista del difficile impegno di Foligno sul campo della Lucky Wind.

Dopo la vittoria casalinga di domenica scorsa contro Falconara (vedi l’articolo sotto correlato), i veregrensi sono chiamati alla conferma in trasferta su uno dei campi più difficili di tutto il campionato. I padroni di casa faranno di tutto per riscattarsi davanti al proprio pubblico dopo la sconfitta subita nel turno precedente: per la Premiata si profila una partita ostica ma al tempo stesso fondamentale per continuare la corsa alla post-season. In vista di questo importante match scambiamo due chiacchiere con il capitano gialloblù Luigi Selicato.

Capitano, partiamo subito dal risultato di domenica scorsa: decisamente una vittoria importantissima…

“Si partita importantissima anche se bruttina. Siamo stati comunque bravi a portare a casa i due punti, fondamentali per mantenersi nella parte alta della classifica”.

La difesa, marchio di fabbrica della Premiata di quest’anno, ed i rimbalzi sono stati ancora una volta l’arma in più. E’ d’accordo?

“Penso che la difesa sia fondamentale per vincere le partite: difendendo forte di conseguenza migliora anche l’attacco. Stiamo facendo bene, sicuramente possiamo e dobbiamo fare ancora meglio”.

Dimenticare con una vittoria la brutta prestazione di Pesaro era la cosa più importante, ma coach Ciarpella a fine partita ha dichiarato che sarà molto dura vincere le prossime gare soffrendo tanto quando l’avversario aggredisce. Cosa si può migliorare a tal proposito?

“Quando l’avversario ti aggredisce dobbiamo rispondere aggredendo a nostra volta ancora di più. Paradossalmente riusciamo a farlo meglio con le squadre più attrezzate. Dobbiamo riuscire a mettere tutta la nostra concentrazione mentale in qualunque situazione e contro qualunque avversario ci troviamo di fronte”.

Domenica diete attesi da un altro impegno molto difficile, a Foligno, contro una Lucky Wind in cerca di riscatto e di punti play-off: che partita si aspetta?

“Questo campionato è molto diverso da quello che ci si poteva aspettare, non ci sono partite scontate e non ci sono vittorie semplici. Bisogna giocarsela con tutti e a maggior ragione quando si gioca in trasferta, perciò mi aspetto una partita difficile. Sta a noi riuscire a dare il meglio e provare a portare a casa altri due punti fondamentali”.

Dopo il periodo magico vissuto da under in A2, questo è il tuo 4° anno consecutivo in maglia gialloblù. Cosa si prova ad essere di nuovo il capitano della Sutor Premiata Montegranaro?

“Essere il capitano della Sutor è un grande onore, ma anche una grande responsabilità: la sento tutta anche perché sono particolarmente legato a questa maglia e questa città. Le parole con cui ho aperto il video della campagna abbonamenti rispecchiano perfettamente quello che provo ogni domenica. Insieme ci siamo tolti delle gran belle soddisfazioni e speriamo di continuare su questa strada”.

 

Articolo correlato: 

La Sutor conferma la legge domestica, alla Bombonera cade anche Falconara


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti