facebook twitter rss

Consiglio comunale aperto, Pasquali: “La messa in sicurezza della costa deve trovarci tutti d’accordo”

PORTO SANT'ELPIDIO - La capogruppo Pd: "Felicioni ha anticipato e affidato al web le sue opinioni sul Consiglio comunale aperto prima di esprimerle nella Conferenza dei Capigruppo delegittimandola"
Print Friendly, PDF & Email

 

“La discussione fatta all’interno della terza Conferenza dei Capigruppo di martedì 19 ,convocata per la preparazione del Consiglio del 23, è stata surreale: è prevalsa la forma sulla sostanza, cioè si è discusso più della programmazione degli interventi che del documento da consegnare alla Regione, sul quale peraltro c’è stata unanimità di consensi”. Interviene così la capogruppo del Partito Democratico Annalinda Pasquali in vista del consiglio comunale aperto sul tema erosione.

Pasquali che aggiunge: “Nonostante ciò, la mozione, che verrà presentata, votata e consegnata alla Giunta regionale sabato mattina, non sarà sottoscritta da tutti i Consiglieri, perché qualcuno si impegnerà a fare opposizione al Governo regionale e all’Amministrazione comunale, s’impegnerà nella dietrologia, anziché richiedere o proporre soluzioni definitive per la difesa della costa nell’immediato futuro. E quello sì, sarà un “teatrino”, come ha spregiativamente definito il Consiglio di sabato prossimo Felicioni, “teatrino” sul cui palco i Civici, il M5S e Lega desiderano trovarsi”.

Capogruppo PD che aggiunge: “Inoltre, Felicioni ha anticipato e affidato al web le sue opinioni sul Consiglio comunale aperto prima di esprimerle nella Conferenza dei Capigruppo delegittimandola; quello che chiama oggi “teatrino” lui stesso lo ha votato. E aggiungo che tutti, all’unanimità hanno sostenuto l’utilità del Consiglio Comunale aperto. Su una cosa, però, ha ragione il Capogruppo del Laboratorio civico Blu: quando parla della mozione come “documento di altri” visto che nella Commissione programmata per la redazione del documento si è presentato senza alcuna proposta.
Noi del Partito Democratico non ci sottrarremo nemmeno questa volta dal chiedere alla Giunta regionale tutte le soluzioni e le azioni idonee a garantire la difesa della costa della città di Porto Sant’Elpidio dal fiume Chienti al fiume Tenna e tempi certi di intervento da parte della Regione. E con un pizzico di ottimismo, mi auguro che i Consiglieri d’opposizione, che oggi hanno cambiato idea, rispetto a quanto sostenuto, antepongano il senso di responsabilità al loro desiderio di protagonismo politico, perché la messa in sicurezza della costa è l’argomento che nel Consiglio del 23 deve trovarci tutti d’accordo”.

Erosione costiera, Laboratorio Civico non voterà la mozione “Amministrazione comunale colpevole”


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti