facebook twitter rss

“Via col vento”: il Porto Sant’Elpidio
decolla e consolida il secondo posto

ECCELLENZA - L'influenzato Gianluca Adami subentra e regala al Porto Sant'Elpidio i tre punti contro il Porto d'Ascoli. La quinta rete stagionale del bomber ex Montegiorgio consente alla formazione rivierasca di mantenere il passo della capolista Tolentino, distante un solo punto e anch'essa vittoriosa contro l'Atletico Gallo
Print Friendly, PDF & Email

Gianluca Adami esulta dopo il gol vittoria sul Porto d’Ascoli

 

di Leonardo Nevischi

PORTO SANT’ELPIDIO – Parafrasando l’omonimo romanzo di Margaret Mitchell, il Porto Sant’Elpidio vola “Via col vento” e inanella il quinto risultato utile consecutivo (quattro successi e un solo pareggio). Al Ferranti, in una gara che paradossalmente stenta a decollare a causa del forte vento che condiziona le giocate dei 22 in campo, la formazione guidata da Eddy Mengo stende il Porto d’Ascoli grazie ad una rete di Gianluca Adami.

L’attaccante classe 1988, seppur assente dall’undici iniziale perché non al meglio dopo la febbre che lo aveva colpito in settimana, subentra e consente ai rivieraschi di proseguire la rincorsa alla capolista Tolentino (oggi vittorioso con l’Atletico Gallo), distante una sola lunghezza.

IL TABELLINO

PORTO SANT’ELPIDIO 1 (4-3-1-2): Gagliardini; Frinconi, Monserrat, Nicolosi, Stortini; Panichelli (14′ st Marozzi), Orazi (14′ st Balestra), Palladini; Ruzzier (42′ st D’Alessandro); Zira (9′ st Adami), Cuccù (32′ st Cejas). A disposizione: Smerilli, Cantarini, Raffaeli, Marziali. All. Eddy Mengo

PORTO D’ASCOLI 0 (4-4-1-1): Di Nardo; Leopardi (39′ st Lanzano), Sensi, Manoni, Trawally; Liberati, Alighieri (24′ st Schiavi), Rossi; Gaeta (24′ st Valentini); De Vecchis. A disposizione: Verissimo, Traini, Piunti, Tasssotti, Vannicola, Di Marco. All. Sante Alfonsi

RETI: 21′ st Adami

ARBITRO: Serafino Marchei di Ascoli Piceno; assistenti Alessandro Donati di Macerata, Giacomo Ielo di Pesaro

NOTE: Ammoniti Nicolosi, Rossi. Corner 2 – 2. Recupero +0′ +4′

L’esultanza del Porto Sant’Elpidio sotto il settore dei propri sostenitori

LA CRONACA

Il Porto Sant’Elpidio affamato di gloria, il Porto d’Ascoli per dare continuità al poker rifilato sette giorni fa alla Biagio Nazzaro. Al Ferranti ci sono tutti i presupposti per assistere ad una grande sfida, tuttavia nessuno aveva messo in conto il fattore vento, grande condizionante della contesa.

In particolare nella prima frazione, le due formazioni risentono delle folate che influenzano il normale svolgimento del gioco e in fase d’impostazione entrambe sbagliano parecchio, calibrando male i passaggi e non dosando ad hoc la potenza. L’unica vera chance è di firma elpidiense, con Cuccù che dai 20 metri su calcio di punizione, sfruttando il vento a favore, impegna l’estremo Di Nardo a salvare in tuffo.

Nella ripresa l’incontro diventa maggiormente giocabile e di fatto aumentano le occasioni. Il Porto d’Ascoli ritorna dagli spogliatoi leggermente più in palla ed a dimostrarlo sono le due occasioni in rapida successione di Gaeta e Liberati. Il primo sciupa un cross dal fondo proprio di Liberati spedendo out a botta sicura, mentre il secondo non riesce ad insaccare una pennellata insidiosa di De Vecchis.

Dopo diverse occasioni sciupate dalla formazione di Sante Alfonsi, ecco che il Porto Sant’Elpidio passa in vantaggio: su una conclusione debole di Frinconi, che sarebbe arrivata docile tra le mani di Di Nardo, Adami ci mette il piede e corregge in rete spiazzando proprio l’estremo ospite.

La rete galvanizza gli elpidiensi che pochi istanti più tardi vanno vicini al raddoppio con Ruzzier dalla distanza (Di Nardo si salva in corner) e con Monserrat, che di testa spizza alto un calcio di punizione battuto da Cuccù. Nel finale il Porto d’Ascoli non crea particolari pericoli ed allora il Porto Sant’Elpidio vendica la sconfitta rimediata all’andata e porta a casa i tre punti, consolidando il secondo posto.

 

Fotogallery

Gianluca Adami

L’ingresso in campo delle due formazioni

Il saluto tra i due tecnici, Eddy Mengo e Sante Alfonsi

L’esultanza di Gianluca Adami dopo la rete del vantaggio


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X