facebook twitter rss

Abbattimento di arbusti secchi e potature, pulizia in zona Tirassegno

FERMO - "Gli interventi in città - commenta l'assessore Ciarrocchi - proseguiranno così come sono stati pianificati per dare sempre maggiore cura e decoro all’ambiente cittadino"
Print Friendly, PDF & Email

Proseguendo i lavori di abbattimento degli arbusti secchi e di potatura, programmati nel triennio 2016/2019, in questi giorni a Fermo sono stati ultimati interventi in zona “Tirassegno”, in particolare su varie essenze presenti nell’area.

Nei giardini del Tirassegno sono state eseguite operazioni di pulizia e messa in sicurezza, con potatura di tigli e lecci. La spallata è stata interessata con abbattimenti di alcuni Pini halepensis, in stato di seccume, mentre altri sono stati oggetto di potatura.

In Via Sanzio si è proceduto ad una potatura di siepe di cupressacee e di grandi cespugli di alloro, restituendo una vista panoramica sulla città. Il piccolo boschetto di tigli è stato riqualificato con operazioni di potatura.

In Via Adolfo de Carolis e in Via Giotto sono state eseguite potature e profilate siepi. A giorni si completeranno alcune zone con altre potature di siepi e sfalci su scarpata.

“Un lavoro di riqualificazione, di cura e manutenzione del verde che mai si era visto prima in città – ha detto l’assessore alle Politiche Ambientali Alessandro Ciarrocchi – con una road map, un piano di interventi calendarizzati che sta proseguendo in tutta Fermo con azioni ad hoc nei vari quartieri. Interventi, seguiti e coordinato dall’Ufficio Politiche Ambientali del Comune, dei quali si ricorderà gli ultimi in ordine di tempo ai Palazzi Santarelli ma che sono appunto proseguiti anche al Tirassegno dove continua anche tutta la riqualificazione dell’area attorno all’ex poligono di tiro, senza contare azioni anche a Lido di Fermo, Casabianca, via Brunforte, Girola. Interventi che proseguiranno così come sono stati pianificati per dare sempre maggiore cura e decoro all’ambiente cittadino”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti