facebook twitter rss

Il violino di Alessandrini
conquista anche la Germania

MUSICA - Il giovane musicista originario di Amandola ha preso parte dal 20 al 24 febbraio alla Free di Monaco di Baviera, una grande fiera internazionale dedicata al turismo
Print Friendly, PDF & Email

di Andrea Braconi

Ennesima trasferta straniera per Valentino Alessandrini, il 25enne musicista originario di Amandola che dopo la partecipazione ad un evento in Olanda ha preso parte dal 20 al 24 alla Free di Monaco di Baviera, in Germania. Si tratta di una grande fiera internazionale dedicata al comparto turistico, all’interno della quale Alessandrini, invitato dall’Agriturismo Vecchio Gelso, si è esibito per ben 5 volte, rappresentando così l’Italia e le sue Marche.

“È stato un grandissimo successo – racconta – tutti hanno apprezzato la mia musica e le mie performance. Erano presenti persone da molte parti del mondo, quindi sono riuscito a far ascoltare la mia musica a diverse culture, a diverse persone e a diverse nazioni. Il numero di partecipanti alla Free è stato elevatissimo, si è arrivati ad una presenza di 100 mila persone, quindi ogni giorno centinaia di persone mi hanno ascoltato. Ho visto gente commuoversi, emozionarsi, divertirsi, ascoltare con attenzione, filmarmi e chiedermi addirittura un autografo o una foto. E questo mi ha reso molto orgoglioso. Me per è stata una grande responsabilità rappresentare in Germania il mio paese e la mia regione. Ero inizialmente teso, però sono stato veramente contento per i complimenti ricevuti, e molto probabilmente tornerò presto all’estero per portare nuovamente la mia musica in Europa”.

In questi ultimi due anni Alessandrini dato vita ad un vero e proprio tour europeo: oltre a centinaia di concerti in tutta Italia, si è esibito 14 volte in Inghilterra, 6 in Germania, 3 in Olanda, 1 in Austria e in Svizzera.

“La valigia è sempre pronta per ripartire – conclude – e spero di aver molte altre occasioni di riportare la mia musica, non solo in Italia ma anche in altre nazioni”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti