facebook twitter rss

La Sutor ricarica le pile
insieme a Marco Rossi

SERIE C GOLD - Week end con pausa di campionato quello in arrivo nel circuito cestistico di riferimento. La Premiata al vaglio del preparatore atletico per affinare la condizione, e nel mentre scatta l'automatica analisi del momento proiettata in chiave playoff
Print Friendly, PDF & Email

Il preparatore atletico Marco Rossi

MONTEGRANARO – Settimana di duro allenamento in casa Sutor: dopo la sconfitta interna contro la capolista Lanciano è arrivata puntuale la pausa del campionato; un’occasione per ricaricare le pile e per prepararsi al meglio in vista dell’insidiosa partita casalinga del 10 marzo contro Osimo (all’andata vinsero i bianconeri di 6 lunghezze), attualmente 11° in classifica e quindi fuori dall’ipotetica griglia dei playoff.
A commentare il momento il preparatore atletico veregrense, Marco Rossi.

Rossi, siamo alla settimana di pausa, momento ideale per gestire la condizione dei giocatori e per perfezionare qualche cosa in allenamento…

“Sicuramente sfrutteremo questa pausa per recuperare energie mentali e fisiche vista l’altissima intensità di questo campionato. Ne approfitteremo sicuramente anche per aggiustare qualcosa sotto l’aspetto tecnico, soprattutto per quanto riguarda le cose che nelle ultime uscite hanno funzionato meno”.

Come sta la squadra fisicamente? Ci sono degli acciacchi o affaticamenti da sistemare?

“La squadra sta abbastanza bene fisicamente e non ci sono grosse problematiche da risolvere: utilizzeremo lo stop semplicemente per far recuperare qualche problemino che i ragazzi si portano dietro da tempo”.

Cinque partite alla fine: vincendone tre arriva la certezza matematica dei playoff. Come vi state preparando per questo rush finale?

“Per questa ultima parte di campionato al momento stiamo aggiustando alcune situazioni tecniche,sia individuali che di squadra, per aumentare la nostra qualità di gioco. Vi posso garantire che coach Ciarpella ed il suo vice Brachetti stanno facendo un grandissimo lavoro a riguardo”.

In caso di eventuale qualificazione, con un campionato così equilibrato molto si giocherà sotto l’aspetto fisico: arriverà in fondo chi saprà meglio gestire il dispendio di energie fisiche e mentali…

“Vista la nostra situazione in classifica sarebbe un peccato non qualificarsi, ma tutto può succedere. Detto questo sarebbe però importante qualificarsi il prima possibile avendo poi modo di lavorare fisicamente e mentalmente per arrivare pronti ai playoff, che come già detto, sono un campionato a sé per intensità e sforzo fisico”.

Nel turno scorso discreta prestazione ma il bottino è stato amaro. Alla ripresa del campionato, domenica 10 marzo, arriva alla bombonera Osimo: gara con punti in palio di fondamentale importanza…

“Domenica a mio avviso abbiamo fatto una buona partita, dimostrando che ce la possiamo giocare contro chiunque, anche con squadre più forti di noi. Peccato il risultato finale. Per quanto riguardo Osimo invece, dire che sarà una partita importante forse è riduttivo: vogliamo riscattarci del match perso all’andata per poter dare così forse la sterzata decisiva e centrare il nostro obiettivo playoff. Sappiamo però che non sarà facile perché Osimo ha rivoluzionato la squadra con innesti di primissima fascia per la categoria, per questo chiamo a raccolta i tifosi per darci una mano domenica 10 marzo: la Bombonera può essere veramente la nostra arma in più”.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X