facebook twitter rss

Tipicità 2019, la Regione
presente con un seminario
sui bandi per la tutela del territorio

REGIONE - La vicepresidente della Regione, Anna Casini: "Il seminario vuole presentare un innovativo aspetto del Psr Marche 2014/2020, in particolare offrendo un approfondimento sui nuovi bandi emessi a favore della viabilità rurale e della prevenzione dei dissesti idrogeologici"
Print Friendly, PDF & Email

Anna Casini

Si terrà lunedì 11 marzo, dalle ore 10.30, presso il Centro Congressi Fermo Forum, il seminario “Le misure del Psr Marche 2014/2020 – L’impegno per le infrastrutture viarie e la prevenzione del rischio idrogeologico” organizzato dal Servizio Politiche Agroalimentari di Regione Marche.

“Il seminario vuole presentare un innovativo aspetto del Psr Marche 2014/2020, non strettamente legato all’attività agricola, ma allargato alla manutenzione e alla tutela del territorio, in particolare offrendo un approfondimento sui nuovi bandi emessi a favore della viabilità rurale e della prevenzione dei dissesti idrogeologici”, anticipa la vicepresidente Anna Casini, assessore all’Agricoltura. Il bando sulla Viabilità rurale in area cratere sisma, mette a disposizione 18 milioni per il miglioramento e l’adeguamento della viabilità rurale a uso di una pluralità di aziende agricole e utenti (strade interpoderali, strade vicinali). Quello sugli Accordi agroambientali d’area rappresentano invece lo strumento tramite il quale i gestori delle aree protette, i Comuni, il Consorzio di bonifica, gli organismi per la gestione associata dei beni agro-silvo-pastorali e le Comunanze agrarie, insieme ad associazioni di agricoltori possono realizzare interventi per prevenire il dissesto idrogeologico e contenere i fenomeni erosivi, tutelando la sostanza organica. Si tratta di un approccio complessivo alla gestione territoriale, che vede la piena collaborazione del sistema rurale a vantaggio di tutta la comunità – afferma la vicepresidente Casini – I bandi sono lo strumento tramite il quale viene assicurato il sostegno al mondo imprenditoriale agricolo e rurale marchigiano ed è importante moltiplicare le occasioni di informazione e divulgazione sul territorio, soprattutto in contesti fieristici come Tipicità, non strettamente riservati agli addetti ai lavori”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti