facebook twitter rss

Relazioni, cura e beni comuni
I cibi per la mente” nuovo ciclo
di incontri alla fattoria sociale Montepacini

FERMO - A dare il via al secondo ciclo di 'Montepacini Incontri' venerdì 22 alle 18 sarà Bianca Bonavita con il volume 'Discola - descolarizzare ancora la società'
Print Friendly, PDF & Email

Prenderà il via venerdì 22 marzo alle ore 18, presso la Fattoria Sociale Montepacini a Fermo, in contrada Misericordia, il secondo ciclo di ‘Montepacini incontri: Relazioni, cura, beni comuni. I cibi per la mente’.

“Nei mesi di settembre e ottobre del 2018 – fanno sapere dalla fattoria sociale Montepacini – la presentazione dei libri di Maurizio Pallante, Massimo Angelini, Paolo Berdini, Alessandro Pertosa e Andrea Degl’Innocenti, prevalentemente incentrati sulle tematiche della sostenibilità, della solidarietà e dei beni comuni, ebbero un riscontro di partecipazione al di là di ogni più ottimistica previsione, a segnalare un’attenzione viva su contenuti e proposte che esprimo una “visione” alternativa all’ordine di cose esistenti, alla stagnazione di idee e al conformismo. La stessa Fattoria Sociale Montepacini, esperienza associativa che vede impegnati volontari, genitori, persone disabili, giovani, pensionati e richiedenti asilo intende porsi come luogo di sperimentazione di ‘buone pratiche’ e laboratorio di economia locale, biologica, naturale ed etica, insieme alle non poche realtà del territorio che ne condividono gli orizzonti e i contenuti.

A dare il via al secondo ciclo di ‘Montepacini Incontri’ venerdì 22 alle 18 sarà Bianca Bonavita con il volume ‘Discola – descolarizzare ancora la società’ (Pentagora 2019). Il libro, cinquanta anni dopo le riflessioni di Ivan Illich, uno dei grandi maestri del pensiero occidentale moderno, continua a pensare possibile la descolarizzazione ed è un tentativo di rispondere a domande quali ‘in che modo la scuola ha formato e condizionato il nostro modo di essere e il mondo in cui viviamo?’, ‘quanto nel bene e nel male ha pesato nella vita di ciascuno di noi?’, ‘cosa ci ha dato?’, ‘cosa ci ha tolto?’,  ‘riusciamo ancora a pensare un’educazione distinta dalla scuola o che, addirittura, ne possa fare a meno?’.

Bianca Bonavita è al suo secondo libro con la casa editrice Pentagora diretta da Massimo Angelini, nel 2015 ha pubblicato ‘Humus-diario di terra’. Montepacini Incontri proseguirà nei mesi di aprile e maggio con la presentazione di altri due volumi editi da Pentagora: ‘La bellezza del poco – il cibo sparito dei contadini’ di Giuseppina Pieragostini (26 aprile) e ‘Ci vediamo stasera a Damasco – tra Rivoluzione verde e contadini: due vite, una sola scelta di campo (in tutti i sensi)’ di Salvatore Ceccarelli (3 maggio). Il programma è stato promosso dalla Fattoria Sociale Montepacini, con il patrocinio del Comune di Fermo, in collaborazione con l’Ambito Sociale 19, lo Cser Montepacini, La Fabbrica delle polpette, Casa di Mattoni, le cooperative sociali Cooss Marche e Nuova Ricerca Agenzia Res”.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X