facebook twitter rss

La Boca Girl vola a
Torino ospite della Juventus

CALCIO - Le giovani calciatrici riconducibili al campionato Figc dei Pulcini Misti, guidate dal capitano Emy Araujo De Azevedo di Porto Sant'Elpidio, domenica prossima assisteranno al match delle quotate colleghe bianconere chiamate a vedersela in casa contro la Fiorentina
Print Friendly, PDF & Email

FERMO – Nata da pochi mesi, ma in netta crescita per numero di iscritti, la Boca Girl, compagine civitanovese che annovera tra le sue fila il capitano Emy Araujo De Azevedo di Porto Sant’Elpidio, si regala un’esperienza indimenticabile all’Allianz Stadium.

La formazione giovanile in rosa della Polisportiva Sport Communication, attualmente impegnata in Figc nei campionati Pulcini Misti, infatti, sarà ospite domenica 24 marzo niente di meno che della Juventus. Le piccole xeneizes, accompagnate da genitori e amici, in occasione del big match femminile di Serie A tra le bianconere e la Fiorentina, parteciperanno all’attesa sfida di campionato che vede le torinesi prime in classifiche e le toscane dirette inseguitrici ad un punto di distanza.

Un’idea, quella del viaggio a Torino, nata in pochi giorni e che, in una settimana, ha permesso alla società di organizzare un pullman, regalando alle piccole calciatrici un grande sogno. Le gialloblù, infatti, assisteranno al match in tribuna e porteranno in alto il nome de La Boca, in uno degli stadi più belli e funzionali del mondo.

Raggiante il presidente Emanuele Trementozzi che, insieme al dirigente Simone Cammoranesi, ha coordinato il progetto e ha permesso che questo si realizzasse grazie all’apporto fondamentale dei genitori che hanno accolto con entusiasmo l’iniziativa.

“Sarà una giornata indimenticabile per tutti – afferma il numero uno xeneise – indipendentemente dalla fede calcistica di ognuno di noi, siamo consci di quanto possa essere bello, per le nostre piccole campionesse, godere di uno spettacolo simile all’Allianz Stadium. Andiamo in uno degli stadi più all’avanguardia in Europa, assisteremo ad una gara di alto livello e realizzeremo, tutti insieme, un piccolo sogno. La nostra società è anche questo, non solo gare ed allenamenti. Studiamo costantemente iniziative che possano coinvolgere le nostre tesserate e le famiglie e siamo orgogliosi del fatto che, i genitori, abbiano subito compreso il nostro spirito e ci spingono a fare sempre meglio. Per La Boca Girl, quella di domenica, sarà un’altra giornata storica che resterà impressa nei nostri cuori”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti