fbpx
facebook twitter rss

Dopo le indagini scattano i blitz :
i carabinieri identificano
25 persone, denunciato un uomo

PORTO SANT'ELPIDIO/FERMO - In campo i carabinieri della stazione di Porto Sant'Elpidio, sia in divisa che in borghese. Con loro l'unità cinofila del Gruppo della Guardia di Finanza di Fermo. Controllati due appartamenti sospetti
Print Friendly, PDF & Email

foto di repertorio

di redazione CF

I carabinieri di Porto Sant’Elpidio non mollano la presa nella loro quotidiana lotta alla criminalità e allo spaccio di sostanze stupefacenti. A distanza di pochi giorni dall’ultimo colpo contro lo spaccio, con un uomo fermato e trovato in possesso di droga, e con il comandante della stazione dei militari, il maresciallo maggiore Corrado Badini, aggredito nel corso dei controlli dal pregiudicato (leggi l’articolo), i carabinieri di Porto Sant’Elpidio tornano a far sentire il pugno di ferro alla criminalità: “Nell’ambito di controlli straordinari del territorio, ed a seguito di una attività di osservazione inerente una probabile attività di spaccio di sostanze stupefacenti, i carabinieri della stazione di Porto San’Elpidio – fanno sapere dal comando dell’Arma – hanno effettuato molti controlli di persone e mezzi gravitanti in zona sud di di Porto Sant’Elpidio e anche nel comune di Fermo, località Lido Tre Archi.

Ottenuti idonei decreti di perquisizione locali e domiciliari per due abitazioni, presunti luoghi di detenzione e spaccio, da parte dell’autorità giudiziaria che concordava pienamente con le risultanze investigative raccolte, le operazione di controllo ed esecuzione sono state eseguite sin dalle prime luci dell’alba, in contemporanea su più obbiettivi sia con personale in abiti civili che in uniforme e con l’ausilio di unità cinofile del Gruppo della Guardia di Finanza di Fermo. L’attività, seppur non abbia portato al rinvenimento di stupefacente, ha permesso comunque nel suo più ampio ambito di controlli svolti nei giorni precedenti, di portare all’identificazione di ben 25 persone e 12 automezzi, tutti transitati nelle zone controllate e al deferimento di un italiano per furto di telefonino avvenuto in un bar qualche giorno fa“.

 

Bloccato per un controllo, aggredisce il comandante dei carabinieri: gli trovano la droga


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X