facebook twitter rss

Luna park Porto Sant’Elpidio,
la Forsempronese strappa un punto
e il Tolentino scappa (Le Foto)

ECCELLENZA - Pirotecnico 2-2 al Ferranti tra la vicecapolista e la compagine di Fossombrone. Gli elpidiensi vanno per ben due volte in svantaggio ma puntualmente ritrovano la parità, prima con il cobra Ruzzier poi con Gianluca Adami. Nella ripresa Patarchi viene espulso ma la superiorità numerica non favorisce Cuccù e soci, che vedono così allontanarsi il primo posto
Print Friendly, PDF & Email

L’esultanza del Porto Sant’Elpidio alla rete del definitivo 2-2 siglata da Gianluca Adami

 

di Leonardo Nevischi

PORTO SANT’ELPIDIO – La politica dei piccoli passi fa sorridere solo la Forsempronese. Il 2-2 maturato contro il Porto Sant’Elpidio per­mette alla squadra di Fulgini di tenersi a distanza di sicurez­za dalla zona retrocessione. Al Ferranti, pur essendo andati per due volte in vantaggio ma considerando che per poco più di mezzora se la sono dovuta giocare in inferiorità numerica per l’espulsione di Patarchi, gli ospiti strappano un punto d’oro per la loro classifica.

Non ha invece nessun motivo per fare festa il Porto Sant’Elpidio che, sebbene allunghi la propria striscia di risultati utili consecutivi a 10, vede scappare il primo posto occupato dal Tolentino proprio a sette giorni dal fatidico scontro diretto. Adesso, verosimilmente, il campionato di Eccellenza si deciderà domenica al “Della Vittoria”, dove i crèmisi vi arriveranno con cinque punti di vantaggio dai biancazzurri.

IL TABELLINO

PORTO SANT’ELPIDIO 2 (4-3-1-2): Smerilli; Frinconi, Monserrat, Nicolosi, Stortini; Palladini, Orazi (11′ st Zira), Marozzi (25′ st Panichelli); Ruzzier (36′ st Cejas); Adami, Cuccù. A disposizione: Faini, Cantarini, Balestra, D’Alessandro, Marziali, Marcantoni. All. Eddy Mengo

FORSEPRONESE 2 (4-3-1-2): Piagnerelli; Ruiu, Fontana, Patarchi, Buresta; Paradisi, Marcolini (19′ st Rosetti), Zandri; Pandolfi; Battisti (48′ st Cazzola), Cecchini (28′ st Pagliari). A disposizione: Chiarucci, Gabbianelli, Amadori, Orci, Carloni. All. Pierangelo Fulgini

RETI: 3′ pt Zandri, 8′ st Ruzzier, 9′ Buresta, 18′ st Adami (R)

ARBITRO: Leonardo Vai di Jesi; assistenti Mirko Chirico di Ancona, Emanuel Luigi Amorello di Pesaro

NOTE: Espulso Patarchi al 17′ st per somma di gialli. Ammoniti Marozzi, Ruiu, Patarchi, Monserrat, Frinconi. Corner 7 – 5. Recupero +0′ +7′

L’esultanza di Buresta al gol del momentaneo 1-2 in favore della Forsempronese

LA CRONACA

Spettacolo, gol ed emozioni nel ventottesimo turno del campionato di Eccellenza. Il Porto Sant’Elpidio, reduce da 6 vittorie nelle ultime 7 gare, ospita una Forsempronese in forma, alla ricerca di punti preziosi per mettere al sicuro la salvezza. I padroni di casa devono rinunciare ancora una volta all’estremo Gagliardini (fermo ai box per un guaio muscolare) e schierano l’under Smerilli tra i pali. Inoltre mister Mengo rinuncia dal primo minuto all’acciaccato Panichelli e rispolvera capitan Marozzi nel centrocampo del suo consueto 4-3-1-2. Di contro, mister Pierangelo Fulgini deve modificare l’undici titolare già prima del fischio d’avvio, in quanto Gabbianelli si fa male nel riscaldamento e Fontana prende il suo posto al centro della difesa. Ospiti a specchio con Pandolfi alle spalle del tandem d’attacco composto da Battisti e Cecchini.

Dopo solo 2′ il primo sbandamento della linea difensiva elpidiense regala il vantaggio alla Forsempronese: Marozzi fa fallo dal limite dell’area e si becca un giallo pesante (era diffidato e salterà la sfida con il Tolentino). Sulla punizione che ne consegue Zandri approfitta del mal posizionamento della barriera e beffa Smerilli sul suo palo. I rivieraschi restano in stand-by per qualche minuto e un delizioso fraseggio tra Cecchini e Pandolfi, con conclusione finale di Zandri, rischia di compromettere del tutto la gara. Il Porto Sant’Elpidio si sveglia e al 23′ risponde con l’uno-due tra Ruzzier e Cuccù, con quest’ultimo che va a scheggiare la traversa.

Al 25′ montano le vibranti proteste dei padroni di casa: Nicolosi batte rapidamente un calcio di punizione con i contagiri prendendo di sorpresa la retroguardia ospite, che si lascia sfuggire la marcatura di Adami, il quale giunto davanti a Piagnerelli lo trafigge, ma il signor Vai di Jesi ferma tutto per offside, lasciando i dubbi del caso. Alla mezzora, il mancino dalla distanza di Pandolfi sporcato in angolo da Orazi è l’ultimo squillo della prima frazione.

La ripresa si apre con una Forsempronese più vogliosa di chiudere i conti di quanto non lo siano i rivieraschi di riequilibrarli. Al primo giro di lancette serve un super Smerilli per negare la gioia del gol a Battisti, mentre al 49′ è Monserrat ad immolarsi in scivolata nuovamente sul tiro di Battisti prima ancora che Smerilli possa intervenire. Gli ospiti, però, non riescono a difendere il vantaggio: al 53′ Adami arriva sul fondo e al centro dell’area trova la zampata risolutiva di Ruzzier che ristabilisce la parità. Nemmeno il tempo di festeggiare che sugli sviluppi di un tiro dalla bandierina Buresta riporta avanti la formazione di Fossombrone.

Questa volta, a differenza del primo svantaggio, la reazione del Porto Sant’Elpidio c’è ed è evidente: al 61′ Cuccù su punizione scalda i guantoni di Piagnerelli, il quale goffamente si salva in angolo. Proprio sugli sviluppi del corner che ne consegue Patarchi con un intervento da pallavolista, a dir poco ingenuamente, toglie la sfera dalla testa di Monserrat: per l’arbitro è calcio di rigore e secondo giallo per il difensore pesarese. Dal dischetto Adami non sbaglia.

Forti della superiorità numerica, gli elpidiensi premono sull’acceleratore alla ricerca della terza segnatura. Prima Ruzzier ci prova in rovesciata sfruttando un traversone di Cuccù, poi Piagnerelli effettua un doppio miracolo su Panichelli ed infine Cuccù, insolitamente per lui, si divora un pallonetto depositando il pallone sul fondo. Nel finale la Forsempronese gioca d’astuzia con il cronometro e si porta a casa un punto prezioso, lasciando l’amaro in bocca alla vicecapolista.

 

Fotogallery 

L’ingresso in campo delle due squadre

L’ingresso in campo delle due squadre

La sequenza del calcio di punizione vincente di Davide Zandri, con la palla che aggira la barriera e beffa Smerilli

L’esultanza di Davide Zandri

L’abbraccio tra Zandri e mister Fulgini

L’esultanza di Ruzzier dopo il gol del momentaneo 1-1

L’esultanza della Forsempronese al momento della rete del momentaneo 1-2 siglato da Buresta

 

La sequenza del calcio di rigore trasformato da Gianluca Adami per il definitivo 2-2


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X