facebook twitter rss

Emergenze di protezione civile,
il prefetto Filippi testa
la macchina dei soccorsi
“Pronti anche in ‘tempo di pace'”

FERMO - A conclusione della mattina, il prefetto Filippi ha fatto un breve passaggio presso il distaccamento dei Vigili del Fuoco di Fermo, per verificare lo stato dei luoghi ed analizzare con maggiore puntualità i tempi connessi all’apertura dell’istituendo comando provinciale
Print Friendly, PDF & Email

Il prefetto Vincenza Filippi ha ricevuto in prefettura, nella mattina di oggi, l’assessore regionale Fabrizio Cesetti, in occasione dell’incontro avuto con i vertici tecnici del Servizio di Protezione Civile della Regione Marche.

L’INCONTRO IN PREFETTURA

“L’incontro – spiegano, nei dettagli, dalla prefettura – è stato l’occasione per impostare un costruttivo e proficuo scambio di idee tra le due istituzioni di ambito sovracomunale, deputate alla gestione delle emergenze di protezione civile in raccordo con i sindaci dei territori comunali di volta in volta interessati dagli eventi.

Nel dettaglio, si è esaminato congiuntamente il Piano operativo per fronteggiare le emergenze di protezione civile, varato dalla Prefettura di Fermo di concerto con la Regione Marche, cui è seguito il Protocollo d’Intesa in ambito regionale tra i Prefetti delle Marche e la Regione stessa.

La pianificazione in argomento prevede, ai sensi della vigente legislazione, la direzione unitaria dei soccorsi d’emergenza in capo al prefetto, per gli eventi sovracomunali, d’intesa con il presidente della Regione e in raccordo con i sindaci dei territori colpiti.

Al riguardo, il prefetto Filippi ha confermato e assicurato ai rappresentanti della Regione la massima attenzione dell’Ufficio Territoriale del Governo nelle dinamiche concernenti la materia della protezione civile e del coordinamento del soccorso pubblico sul territorio provinciale, non solo in caso di eventi emergenziali, ma anche in ‘tempo di pace’. In tal senso, il prefetto ha rappresentato che avvierà un lavoro di monitoraggio delle attività di previsione e prevenzione, deputate precipuamente alla Regione e agli enti locali, partendo dalla predisposizione ed aggiornamento dei Piani comunali di Protezione Civile, su cui i sindaci, quali autorità locali di Protezione Civile, devono lavorare anche sul fronte della divulgazione e della conoscenza alla popolazione residente.

IL PREFETTO ALLA SALA OPERATIVA INTEGRATA DELLA PROTEZIONE CIVILE

A seguire, il prefetto, come la stessa Filippi ha annunciato martedì, nel corso della sua presentazione alla stampa (leggi l’articolo) si è recata presso la Sala Operativa Integrata della Protezione Civile, dove, in caso di emergenze, può essere convocato il Centro coordinamento Soccorsi, sotto la direzione unitaria del prefetto. A riceverla, oltre all’assessore Cesetti e i tecnici della Protezione Civile regionale, anche il presidente della Provincia di Fermo, Moira Canigola.

Il prefetto ha ritenuto molto utile la visita alla sala operativa per avere una conoscenza diretta dei locali dove si coordina la gestione di un’emergenza, riscontrando la presenza delle attrezzature necessarie ad un lavoro ottimale ed efficiente, anche in relazione alla possibilità della videoconferenza con la sala operativa della Regione Marche, in grado di consentire l’interscambio operativo, in tempo reale, con tutte le funzioni regionali della protezione civile di stanza ad Ancona.

IN VISITA AI VIGILI DEL FUOCO, PROSSIMO IL COMANDO PROVINCIALE

A conclusione della mattina, il prefetto Filippi ha fatto un breve passaggio presso il distaccamento dei Vigili del Fuoco di Fermo, per verificare lo stato dei luoghi ed analizzare con maggiore puntualità i tempi connessi all’apertura dell’istituendo comando provinciale”.

Il Prefetto Vincenza Filippi si presenta: ‘Una sfida e un’opportunità a cui spero di rispondere con umiltà e capacità’ (VIDEO INTERVISTA)


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti