facebook twitter rss

Alessandrini ribatte a Cifani della Cisl: “Stimo lui e il sindacato, dica cosa ne pensa di quel volantino”

FERMO - Il leader provinciale del Pd rincara la dose:"Raccontare agli utenti che al Murri non riceverebbero un servizio di qualità è inaccettabile, vorrei sapere dal responsabile Cisl di Fermo cosa ne pensa"
Print Friendly, PDF & Email

“Nutro stima rispetto per Alfonso Cifani e la Cisl e posso capire la sua difesa d’ufficio di un esponente del sindacato. Però non sfugga al merito della questione: che ne pensa del volantino diffuso proprio dalla Cisl col proprio simbolo, che io ho contestato?” Così il vicesegretario regionale del Partito democratico Fabiano Alessandrini ribatte al responsabile della Cisl di Fermo Alfonso Cifani. Continua il braccio di ferro tra i vertici provinciali Dem ed il sindacato, che in questi giorni, attraverso il responsabile regionale Funzione pubblica Giuseppe Donati ha criticato aspramente la situazione del personale all’Area vasta 4.

Ma quello che ha fatto saltare sulla sedia Alessandrini è il volantino, diffuso dalla Cisl, che mette in guardia l’utenza dell’ospedale Murri dai possibili disservizi dovuti alla carenza di organico degli operatori sociosanitari. “A Cifani chiedo un’opinione nel merito della questione che ho sollevato. Quel volantino, siglato dal settore Funzione pubblica del suo sindacato, che paventa la pericolosità di ricoverarsi all’ospedale di Fermo, a suo avviso va nella direzione giusta, oppure travalica ampiamente i limiti delle battaglie sindacali? Io trovo che quel limite sia stato di gran lunga superato. Procurare allarme verso l’utenza, adombrando disservizi e carenze che porterebbero i degenti a non ricevere un’assistenza adeguata, è assolutamente inaccettabile”.

Il volantino della Fp Cisl contestato da Fabiano Alessandrini del Pd

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti