facebook twitter rss

“Bambini, così si salvano le tartarughe”
Due kit donati a Guardia Costiera e Cea

PORTO SANT'ELPIDIO - Incontro con la Fondazione Cetacea di Riccione nella sede della Croce Verde. Presente la biologa Valeria Angelini, che ha incontrato le scolaresche della scuola Rodari
Print Friendly, PDF & Email

Il Cea la Marina Ecoidee ha organizzato nella sede della Croce Verde di Porto Sant’Elpidio un incontro con la Fondazione Cetacea di Riccione. Presente la biologa Valeria Angelini, che ha incontrato le scolaresche della scuola Rodari. È intervenuto anche l’assessore all’Ambiente Daniele Stacchietti, che ha sottoscritto il suo impegno insieme ai ragazzi ad impegnarsi di più per la pulizia del mare e delle spiagge, aderendo alla campagna europea Clean Sea Life.

Al Sottocapo Fernando Schirano della Guardia Costiera è stato fornito in kit per il salvataggio delle tartarughe marine in difficoltà: un comodo materassino dove adagiarle e un asciugamano per bagnare loro il carapace d’estate e riscaldarle d’inverno. Il rappresentante della Guardia Costiera, che affianca il Cea nelle attività didattiche dai suoi esordi nel 2012, con molta disinvoltura e sensibilità per l’argomento, ha illustrato ai ragazzi come intervenire in caso di spiaggiamento di questi bellissimi ma fragili animali.

Un altro kit è stato affidato alla rappresentante del Cea, Flavia Capra, affinché lo faccia avere a qualche operatore della pesca da tenere a bordo della propria imbarcazione per il salvataggio delle tartarughe.

Una mattinata veramente interessante ed operativa per questa terza elementare, con la Fondazione che ha invitato a Riccione i giovani scolari per assistere ai numerosi rilasci di tartarughe guarite, in programma dal 25 aprile in poi nella spiaggia di fronte al loro Ospedale delle Tartarughe.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti