facebook twitter rss

Il ginnasta Carlo Macchini ricevuto dal Sindaco, dopo gli europei si guarda all’Olimpiade (FOTO)

FERMO - Domenica 14 aprile Macchini è giunto quarto ai Campionati Europei a Stettino in Polonia. In autunno le gare che possono portarlo all'Olimpiade
venerdì 19 Aprile 2019 - Ore 15:59
Print Friendly, PDF & Email

di Alessandro Giacopetti

Alla luce del bel piazzamento ai campionati europei a Stettino, in Polonia, il ginnasta fermano Carlo Macchini, è stato ricevuto dal sindaco Paolo Calcinaro. Arrivato poco dopo le 12.30 nell’ufficio al terzo piano del Comune con maglia della nazionale italiana, Carlo Macchini era accompagnato dal Alvaro Luzi e Rita Sacripanti dell’associazione sportiva Ginnastica Fermo 85 e dal tecnico Luigi Peroli. Ad accoglierlo anche l’assessore allo Sport, Alberto Scarfini.

“Nelle ultime settimane ho preso parte a ben 11 gare – ha detto tra le altre cose Carlo Macchini – iniziate con la serie A, passando poi alla Coppa Campioni e Coppa del Mondo, poi ancora serie A fino ai campionati europei in Polonia dove tutta la squadra italiana ha fatto un buon risultato, conquistando 7 finali, una medaglia d’argento ed il mio quarto posto”.

Rispondendo a domande dei giornalisti lo stesso ginnasta ha riconosciuto che “l’atleta arrivato primo partiva da un coefficiente di difficoltà superiore al mio, che era pari a 5,7 mentre il suo era 6,8. Per arrivare al punteggio finale, al coefficiente si somma l’ulteriore difficoltà di realizzare l’esercizio in maniera pulita, fluida e senza errori, in definitiva con una esecuzione perfetta”. Relativamente alle prossime prospettive, Carlo Macchini ha anticipato: “a fine giugno parteciperò ai giochi olimpici europei a Minsk (Bielorussia) ai quali sono qualificato in virtù del risultato ottenuto proprio ai recenti europei, assieme ad altri due atleti italiani. Il vero appuntamento importante, però, saranno i campionati mondiali che valgono la qualificazione per le prossime Olimpiadi. E’ un obiettivo difficile ma che può essere raggiunto”, ha detto Maccchini che si allena dalle 4 alle 8 ore al giorno presso la palestra federale Appoggetti a Fermo.

“Per questo bisogna crederci fino all’ultimo – ha aggiunto Alvaro Luzi, della Ginnastica Fermo 85, ricordando – occorre anche avere un buon allenatore, perché è alla base dell’ottenimento dei risultati”.

E’ stato quindi il tecnico Luigi Peroli ad aggiungere: “Altro appuntamento importante è quello di ottobre a Stoccarda (Germania) nel quale, se Macchini arriva sul podio tra i primi 3 classificati staccherà automaticamente il pass per le Olimpiadi. Relativamente al quarto posto ai campionati europei – lo stesso Peroli ha spiegato – in Europa c’è un livello tecnico molto alto nella specialità della sbarra, ed essere quarto significa essere ai vertici mondiali della specialità”. Non resta dunque che attendere i prossimi risultati del ginnasta fermano, che ha anche ricordato come la pressione psicologica si gestisca sapendo di aver effettuato allenamenti completi e duri, per arrivare a dare tutto in gara con la coscienza a posto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X