facebook twitter rss

Valorizzare turismo e artigianato nella media Valtenna con il Piano Integrato Locale

VALTENNA - 15 maggio la scadenza per presentare i progetti. Obettivo: creare percorsi turistici che uniscano natura, arte e creazioni manifatturiere
Print Friendly, PDF & Email

di Alessandro Giacopetti

“Verso la costruzione di un progetto integrato locale, la terra dei cinque nodi: arte, storia, cultura, gusto e creatività” è il titolo dell’incontro promosso dal Gal Fermano all’interno della sala consiliare del Comune di Montappone rivolto anche ai territori di Falerone, Massa Fermana, Monte Vidon Corrado, Servigliano. Presenti oltre ai rappresentanti del Gal anche i sindaci e amministratori dei Comuni componenti il distretto del cappello fermano e imprenditori locali interessati. Si tratta di un appuntamento che segue quello svolto a Massa Fermana nel dicembre 2018, durante il quale erano stati inquadrati i temi principali del Pil, Progetto integrato Locale. Tutto per sfruttare due cofinanziamenti con fondi europei, rispettivamente di 550 mila e 250 mila euro, destinati a enti pubblici e privati. Obiettivo: mettere in rete le bellezze paesaggistiche, artistiche, culturali, artigianali dei cinque paesi della media valle del Tenna. Quello a Montappone, è stato, quindi, l’ultimo appuntamento in vista della scadenza del bando, il 15 maggio.

“Si è trattato – spiega il sindaco di Servigliano, Marco Rotoni, presente alla riunione – di fare il punto sulla progettualità in essere e capire come intervenire sugli asset di sviluppo territoriale che dovranno essere realizzati nel medio periodo. I Comuni avevano dapprima selezionato idee di recupero di contenitori culturali significativi, al fine di sviluppare il tessuto turistico e l’artigianato di qualità. Entrambi caratteri che compongono l’offerta attrattiva locale. Ora Comuni e privati interessati condivideranno un percorso all’interno del quale ciascuno svilupperà le proprie tematiche o aree di interesse in maniera sinergica, affinché si possa raggiungere l’obiettivo. Questo – chiarisce il sindaco Rotoni – per sfruttare in maniera giusta e completa le risorse economiche che arrivano dalla Comunità Europea, destinate sia ai Comuni che alle imprese, affinché abbiano una ricaduta proficua nei territori. Progetti che potranno essere destinati alla valorizzazione di un immobile, un percorso turistico, uno naturalistico o artigianale di qualità”.

Il prossimo passo sarà quello di realizzare tali progetti nella maniera migliore possibile entro la scadenza del 15 maggio per essere poi sottoposti alla valutazione dell’apposita commissione. In definitiva, quindi, ciasun Comune presenterà il proprio progetto assieme ai partner privati interessati, sempre nel solco di quanto indicato nelle finalità del Progetto Integrato Locale, in attesa che venga composta la graduatoria finale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti