facebook twitter rss

Al Futsal Cobà
la chiusura di stagione nelle
parole di Staffolani

SERIE A2 - Con la fine delle sfide previste dal calendario regolare, il numero uno degli Squali affida ad una lettera il proprio consuntivo 2018/19 prima di lanciare lo sguardo alla pianificazione futura
Print Friendly, PDF & Email

PORTO SAN GIORGIO – “Il termine della stagione sportiva è come di consueto tempo di bilanci, anche se il nostro lavoro non potrà dirsi concluso perché bisognerà già programmare il futuro. Questa è e sarà la nostra partita più difficile”.

Inizia così la lettera a mo’ di consuntivo del presidente degli Squali, Pierluigi Staffolani (foto), che nel guardarsi alle spalle a quanto fatto dai suoi nel torneo appena giunto a chiusura prosegue: “Viene voglia di scrivere a tutti coloro che ci hanno supportato usando solo il dizionario dei buoni sentimenti, delle emozioni migliori, della bellezza delle relazioni. Allora permettetemi, senza la certezza di ricordarmi di tutti, ma con la voglia reale di ringraziare ciascuno, di condividere con voi ciò che sento, ciò che di questa annata sicuramente porterò nel mio cuore”.

“Voglio ringraziare i ragazzi della prima squadra e delle tre squadre del settore giovanile che ci danno emozioni e soddisfazioni, unite a tanta voglia di crescere, onorando la nostra maglia. Grazie a tutti i tecnici e collaboratori, per il loro costante supporto e pazienza, in particolare nei momenti difficili, sempre con il massimo impegno – prosegue Staffolani -. Grazie a tutti i calciatori che hanno saputo conquistare la fiducia e l’amore di tutti i tifosi per l’impegno e la voglia messe in campo: avranno per sé il ricordo e l’onore di essere stati protagonisti di quella che speriamo possa essere la lunga storia del nostro Futsal Cobà”.

“Ringrazio sponsor, soci, fornitori per aver avuto fiducia nel nostro progetto, per aver condiviso il nostro sogno, per aver dato concretezza alle nostre fantasie ed aver dato consistenza, credibilità e serietà al nostro operato. Già molti di loro hanno rinnovato il loro impegno consentendoci così di programmare ogni nostra azione futura – afferma il numero uno societario -. Altri se ne aggiungeranno, ne sono certo, perché questo è nato e deve continuare ad essere un progetto per tutto il territorio della provincia di Fermo. Avevamo dichiarato che questa società avrebbe dovuto essere la squadra di riferimento per tutto il movimento della provincia, chiedendo di essere presi più in considerazione venendoci a vedere, ma non avrei mai creduto di avere accanto a noi così tanta gente e così affettuosa: sono stati il volano di tutto, lo stimolo a cercare di fare sempre meglio e il supporto nei momenti di difficoltà. E’ grazie a loro se sono soddisfatto”.

Ho annoiato sicuramente i più con queste mie parole, ma era doveroso, prima della nuova battaglia che affronteremo nella prossima stagione sportiva, dire grazie a chi è stato accanto a noi in questa finora meravigliosa avventura – prosegue Staffolani -. Ho tenuto per ultimi i veri artefici del tutto, non posso dimenticarmi i miei compagni. lo staff tecnico, cioè: Leonardo Campifioriti, Remus Constantinescu, Gianluca Leoni, Pasquale Palumbo, Giorgio Ardelli, Riccardo Spurio, Andrea Renzi, Ivan Capone, Stefano Calcinaro, Sauro Paradisi, Renato Monterotti, Marco Minnucci, Adriano Bagalini, Giacomo Andrenacci, Guido Calvari, Emanuele Morese, Alessandro Lamona, Luca Talamonti, Sara Raffaeli, Andrea Renzi, Matteo Pasquini, il dottor Paolo Fazio, Riccardo Spadoni, Emiliano e Daniele Foglini; sperando di non dimenticare qualcuno. Il consiglio di amministrazione, cioè: Mario Bagalini, Paolo Magagna, Pasquale Fermani, Stefano Sabbatini, Piero Gatti, Davide Onori, Samuele Ledda, Roberto Ferroni, Giuseppe Calabrese, Roberto Bagalini, Vittorio Quondamatteo”.

“Volevano essere due righe, non ci sono riuscito, ma credetemi che se avessi potuto avrei scritto ancora anche solo per ricompensare tutti voi delle splendide emozioni vissute – il congedo -. Certo che insieme a tutti voi si potranno fare cose incredibili, vi ringrazio ancora una volta e spero, con tutto il cuore, di potervi avere tutti a tifare”.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti