facebook twitter rss

Dieci talenti solisti del Conservatorio
sul palco del Teatro dell’Aquila

FERMO - Domenica 28 aprile alle ore 18 si esibiranno Laura Andreoni, Oleg Belokrinitskiy, Domenico Di Maria, Irene Filiaggi, Guan Hao, Wen Liu Xinran, Cesare Sampaolesi, Alexander Sorokin, Sun Ming, Xiang Wu Yilin, insieme all'Orchestra del Conservatorio “G.B. Pergolesi” diretta da Vincenzo Milletarì
Print Friendly, PDF & Email

Un concerto straordinario, ad ingresso libero, dal titolo “I solisti e l’orchestra” è quello che il Conservatorio “G.B. Pergolesi” offre alla cittadinanza domenica 28 aprile, alle ore 18 nel Teatro dell’Aquila.

Si esibiranno l’Orchestra “Pergolesi” diretta da Vincenzo Milletarì e ben 10 dei migliori talenti della prestigiosa scuola musicale fermana: Laura Andreoni, Oleg Belokrinitskiy, Domenico Di Maria, Irene Filiaggi, Guan Hao, Wen Liu Xinran, Cesare Sampaolesi, Alexander Sorokin, Sun Ming, Xiang Wu Yilin in rappresentanza di diversi strumenti e del belcanto.

Dieci allievi risultati vincitori della selezione effettuata per individuare i più promettenti concertisti tra gli allievi del Conservatorio, che saranno accompagnati dall’Orchestra del Conservatorio al gran completo per una serata che si preannuncia particolarmente avvincente.

Bellissimo e accattivante il programma che propone musiche di S.Rachmaninoff, G. Donizetti, G. Rossini, R. Molinelli, L. Anderson, F. Lehár, G. Puccini, J. Rodrigo, F. Mendelssohn.

Un appuntamento con la grande musica di grande interesse, perché si potranno ascoltare dieci giovani di sicuro avvenire, eseguire musiche che lasceranno l’ascoltatore affascinato e coinvolto.

“E’ il nostro appuntamento più prestigioso insieme all’inaugurazione dell’Anno Accademico – precisa il direttore del Conservatorio Nicola Verzina – Quest’anno c’è stata una grande partecipazione alla selezione per i solisti. Ne sono felice. C’è una grande voglia di mettersi in gioco. E’ stato un banco di prova importante, il livello molto alto tanto che abbiamo dovuto dare questa bella opportunità a ben dieci ragazzi di strumenti diversi. Parallelamente alla qualità dei solisti, il pubblico potrà apprezzare la bellezza e la varietà delle musiche proposte”.

“Appuntamento tradizionale e significativo per il nostro Conservatorio – concorda il presidente Carlo Verducci – che presenta alcune delle sue eccellenze. Studenti che hanno superato una selezione durissima e in ben dieci hanno ottenuto il diritto di esserci. Un’occasione di rilievo per far sì che i migliori allievi si confrontino con la città e il territorio.”


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti