facebook twitter rss

“Ora è festa per tutta la città”:
più di cento attrazioni,
ecco il Primo maggio a Porto Sant’Elpidio

PORTO SANT'ELPIDIO - La città si prepara all'invasione di mercoledì prossimo, un appuntamento che per la prima volta coinvolge anche il quartiere Faleriense e che promette di richiamare decine di migliaia di persone
Print Friendly, PDF & Email

di Pierpaolo Pierleoni

Più di 100 attrazioni, spettacoli da nord a sud della città. Per alcuni è l’edizione della maturità, per altri quella dell’unità, visto che anche il quartiere Faleriense entra prepotentemente nel programma. Di sicuro sarà ancora una grande festa. Presentato stamattina il programma del Primo maggio a Porto Sant’Elpidio, che si aprirà la sera precedente con il concerto di Nesli in piazza Garibaldi, per poi entrare nel vivo il giorno dei lavoratori. Dalle prime ore della mattinata alle 21, stand, mercatini, giochi, spettacoli, musica per un divertimento a 360 gradi. Lunghissimo il programma, che si snoda per circa 5 chilometri di litorale e coinvolge anche alcune vie del centro. Tra le tante proposte, lo show di Andrea Paris da Italia’s got talent, la musica di un’icona degli anni 80 come Sandy Marton, la comicità di Piero Massimo Macchini, l’apprezzatissimo allestimento Pompieropoli a cura dei vigili del fuoco, personaggi dei cartoons, cucina, trampolieri, magia, clown, bande e flash mob, rock e villaggio dello sport, c’è persino l’angolo della memoria, con una Porto Sant’Elpidio in miniatura. Ci sarà anche, come di consueto, una lotteria con 30 premi in palio.

“Avvertiamo la responsabilità di far bene – apre il sindaco Nazareno Franchellucci – Abbiamo ereditato il lavoro egregio di Milena Sebastiani, ci siamo allargati al coinvolgimento delle associazioni, l’assessore Elena Amurri ha svolto un lavoro straordinario. Ringrazio anche I consiglieri Sergio Ciarrocca e Filippo Berdini per il prezioso raccordo con l’ufficio tecnico per seguire tutti gli aspetti legati alla logistica ed alla sicurezza”.
Una parentesi particolare va alla Faleriense. “Ad ogni primo maggio celebravamo il successo dell’evento, ma faceva da contraltare il dispiacere per una parte della città che non si sentiva coinvolta. Sono molto contento quindi che anche la zona sud sia coinvolta, con il lavoro splendido Di Gioia Giandomenico e di Faleria Enjoy. Il fatto che stavolta tutta la città si senta parte di una manifestazione importante fa davvero piacere. Ora la risposta deve arrivare dalla gente”.

Per l’assessore Amurri, “Il primo maggio è cresciuto anno dopo anno, per me è stato un notevole allenamento, debbo un grazie alle associazioni per la preziosa collaborazione, agli uffici impegnati a tempo pieno per preparare l’evento. Ci saranno attrazioni ormai strutturate e di successo, ma anche tante novità, in particolare alla Faleriense. E’ l’edizione della maturità e della voglia di migliorarsi sempre”.
Con le migliaia di persone in arrivo, la viabilità occupa un ruolo particolare. “Cercheremo di rempire prima i parcheggi all’estremo nord e sud, quindi via Canada, lungomare Europa da una parte, zona della piscina comunale dall’altra – puntualizza Franchellucci – Si cercherà per quanto possibile di far confluire I visitatori in quelle zone. Col passare delle ore si farà parcheggiare anche nelle vie del centro e al posteggio tra via Pesaro e via Faleria”. Sarà attivo per tutta la giornata il servizio bus navetta da nord a sud, che passerà ogni 25 minuti circa. Un trenino effettuerà invece ogni 20 minuti la linea tra centro, Corva e Cretarola.

Tocca poi alle associazioni partner della manifestazione. Gioia Giandomenico di Faleria Enjoy ricorda: “Per anni ho sbraitato chiedendo che la Faleriense fosse coinvolta, sono felice di aver avuto questa possibilità ed orgogliosa del lavoro svolto. La nostra è una zona vergine in questa festa, dovevamo inventarci e per questo la fatica è stata anche maggiore. Ci saranno tanti spettacoli di qualità. A tutta la gente che verrà dico: benvenuti al sud”. Mirco Catini dell’associazione San Crispino rimarca “lo spirito di unità del Primo maggio 2019, tutti insieme vogliamo dare una mano ad una festa importante per la città. E’ un evento difficile da organizzare vista la notevole estensione, ma spendersi per la propria città è bellissimo”. Sottolinea “il piacere di lavorare insieme” anche Dnaiela Piergentili, presidente della Pro Loco, mentre Gianmarco Ferranti della Cna parla di “esperienza di straordinaria difficoltà, che ha richiesto uno sforzo notevole. Noi abbiamo coordinato il team di aziende per allacci audio video ed impianti elettrici”. Anche per Mariateresa Scriboni di Confcommercio “l’unità è il vero elemento innovativo, ciascuno è stato coinvolto nelle reciproche capacità e specificità”. Confcommercio parteciperà con il Villaggio dello sport, allestito da Giampietro Cappella dell’Asc, ente di promozione sportiva riconosciuto dal Coni.

Sarà anche il primo banco di prova per le feste ecosostenibili, come da regolamento recentemente approvato in Consiglio comunale. “Le difficoltà sono commisurate alla grandezza dell’evento – conclude l’assessore all’ambiente Daniele Stacchieti. Vogliamo andare verso un nuovo costume della civiltà ambientale. Chiaramente è un percorso da guidare, serve accompagnare con pazienza accompagnatori e visitatori. Chiaramente sarà un livello iniziale dell’ecofesta e miglioreremo di volta in volta”. Saranno circa 200 le persone in servizio tra volontari soccorritori, forze dell’ordine, Protezione civile, per garantire che tutto si svolga per il meglio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti