facebook twitter rss

E’ salito il sipario sulla
Monte Urano Gold Race 2019

CICLISMO - Presentata ieri, presso la sala del Consiglio Comunale, la prestigiosa corsa ciclistica che andrà in scena sabato prossimo. Attesi al via circa duecento partecipanti, con ben tre team in arrivo dall'estero
Print Friendly, PDF & Email

 

L’arrivo vincente del bresciano Christian Scaroni nella scorsa edizione, 2018. Grazie a tale successo il ciclista in stagione ha gareggiato da professionista con il team Groupama

MONTE URANO – Presso la sala consiliare del Comune è stata presentata ufficialmente la Monte Urano Gold Race 2019, gara ciclistica nazionale per dilettanti Elite e Under 23 con la presenza al via di tre compagini straniere, Nazionale Kazakistan, la Holdswort-Zappi formazione della Gran Bretagna U. C. Mendrisio Svizzera insieme, ovviamente, a tanti altri ottimi team italiani.

Questa bella manifestazione che vedrà al via 176 corridori in rappresentanza di 30 team, sarà organizzata dall’Asd Ciclistica Monturanese presieduta dal Blandino Trocchianesi che quest’anno festeggia i 60 anni di attività. La gara sarà valida come IV° Trofeo Comune di Monte Urano, XII° Memorial Ippolito Matricardi e I° Trofeo Ecolpidiense.

Al vernissage di presentazione gli onori di casa sono stati fatti dagli organizzatori Blandino Trocchianesi, Andrea Strada e Giuseppe Matricardi. Con loro il presidente della Fci regionale Lino Secchi, il suo vice Massimo Romanelli, il presidente provinciale Fci Marco Lelli, il presidente dei giudici di gara delle Marche Emanuele Senzacqua, il vice sindaco del Comune di Monte Urano, Massimo Brasili e l’assessore allo sport Federico Giacomozzi. Hanno partecipato anche il vice presidente della Vpm Porto Sant’Elpidio-Monte Urano Nicola Salvati e il grande appassionato di ciclismo Franco Moretti.

Dopo il saluto dell’organizzatore Blandino Trocchianesi è stato proiettato il filmato della scorsa edizione e poi si sono susseguiti gli interventi dei presenti. Sono arrivati i saluti del presidente Federale Fci Renato di Rocco e quelli di Tonina Pantani, mamma del grande e indimenticabile Marco.

Sabato, la partenza della gara è stata fissata alle ore 14.15 dai giardini pubblici di Monte Urano. Si gareggerà sulla distanza di 160 km, otto giri da 17,1 km e l’ultimo di 20,3 km con nel finale la salita del “Pordoi” pronta a fare la differenza. Quattro le maglie che verranno assegnate: La Rosa (Comune di Monte Urano) al vincitore, Verde Gpm (Idropompe), Bianca miglior giovane (Sollini) e Blu Tv (Ecoelpidiense).

Lo scorso anno si è imposto il bresciano Christian Scaroni che grazie a quel successo, oggi, corre da professionista nella Groupama e quest’anno ha già raccolto due vittorie. La seconda piazza fu del corridore di casa Paolo Totò.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti