facebook twitter rss

Fermana-Samb,
parola a Scrosta

SERIE C - Il forte e polivalente difensore canarino gira la pagina rappresentata dalla sconfitta patita a Monza e mette nel mirino i prossimi play off, ma prima degli stessi si focalizza sulla suggestiva sfida in programma domenica al Recchioni, contro i rossoblù rivieraschi
Print Friendly, PDF & Email

FERMO – L’ultima di campionato offre sul piatto una partitissima come il derby con la Sambenedettese, domenica alle 15.00 al Bruno Recchioni.

Con l’obiettivo raggiunto dei play off, la sconfitta di Monza è stata lasciata alle spalle e non poteva esserci stimolo maggiore per la Fermana, che affrontare un impegno tanto bello quanto sentito dalla città e dai tifosi. Dello stesso avviso è il difensore Edoardo Scrosta (foto): “I ko non sono mai indolore perché perdere non fa mai piacere, però diciamo che il tutto si è addolcito a Monza dal fatto che abbiamo ottenuto i play off e perché c’è una gara da preparare importantissima per tutti”.

“È chiaro che la sconfitta resta, ma non è importante questo al momento: siamo sereni. Guardiamo avanti e più che all’avversario conterà come scenderemo in campo noi. Rosico molto per non essere più la migliore difesa del campionato. Un po’ di stanchezza si sente – commenta Scrosta – ma siamo arrivati fino a qui ed è logico che subentrino altre cose rispetto alla stanchezza. C’è soddisfazione perché è anche l’anno in cui sono riuscito a fare più partite, anche con buone prestazioni. A livello difensivo credo che siamo stati sempre “forti””.

Quindi un focus proprio sulla gara con la Sambenedettese: “Essendo un derby non è che stai a fare tanti calcoli: vittoria, pareggio, sconfitta. I derby si cerca di vincerli e basta e cercheremo di vincere consapevoli che sarà una guerra”. Uno sguardo ai play off è inevitabile, visto che la Fermana sarà nell’élite delle compagini che li disputerà: “Ogni partita è una partita a sè, quando si giocano i play off non c’entra più il campionato. Vince chi ha più voglia di arrivare e chi ha più fame. Questo non ci manca, anche perché se siamo arrivati a questo punto, mi sembra palese che sia così”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti