fbpx
facebook twitter rss

«Tirate fuori i soldi», pistola in pugno
rapina tre imprenditori
e scappa con 30mila euro

PORTO SANT'ELPIDIO - Il criminale ha fatto irruzione in un magazzino dove un venditore e due acquirenti stavano trattando l'acquisto di calzature. Il criminale, armato di pistola, si è fatto consegnare il denaro ed è scappato a piedi. Non si esclude la presenza, poco distante, di un complice
Print Friendly, PDF & Email

di Giorgio Fedeli “Tutti fermi. Tirate fuori il denaro”. Un colpo fulmineo quello messo a segno nella tarda mattinata di oggi in un magazzino. Il bandito, armato di una pistola, forse giocattolo, ha preso di mira alcuni imprenditori stranieri arrivati a Porto Sant’Elpidio per acquistare delle calzature. Gli acquirenti, giunti in città, hanno trovato, come concordato, il venditore e un ingente quantitativo di calzature da visionare per poi passare, eventualmente, all’acquisto. Ma, durante la trattativa, nel magazzino ha fatto irruzione quell’uomo, volto travisato, e, si diceva, con una pistola in pugno. Dopo aver aggredito uno dei tre uomini presenti nel magazzino, con una violenza quasi più da monito che altro, il criminale ha fatto estrarre dalle tasche e dai portafogli il denaro ai malcapitati per poi scappare a piedi. O almeno a piedi nel primo tratto di strada, quanto basta per scomparire dalla vista dei rapinati con un bottino di ben 30mila euro. Non si esclude, infatti, che ad attenderlo, poco distante, ci fosse un complice a bordo di un’auto o magari di una moto. Non appena quell’uomo è scomparso, dal magazzino è partita la richiesta di aiuto ai carabinieri. E infatti sono arrivati subito i militari dell’Arma che, dopo aver raccolto testimonianze, dettagli e indizi utili alle indagini, si sono lanciati alla caccia del rapinatore, autore di quello che sembra essere stato un colpo studiato a tavolino, in ogni minimo dettaglio.  

Sostieni Cronache Fermane

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane la redazione di Cronache Fermane lavora senza sosta per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e in tempo reale sull’emergenza Coronavirus e molto altro. Impieghiamo tutte le nostre forze senza ricevere alcun finanziamento pubblico destinato all’editoria. Sappiamo che, adesso più che mai, l’informazione è fondamentale per la nostra comunità: per questo continuiamo a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. La situazione attuale ha comportato inevitabilmente una forte riduzione di quei contratti pubblicitari che ci hanno consentito in questi 4 anni di attività di offrirti un servizio gratuito. Se apprezzi il nostro lavoro e ritieni che sia importante conoscere quanto accada sul tuo territorio, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Oppure tramite Bonifico Bancario, inserendo come causale "erogazione liberale":

  • IBAN: IT67V0311169451000000003233
  • Intestatario: CF Comunicazione S.r.l.s. - Banca: UBI Banca S.p.A


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page





Gli articoli più letti


X