facebook twitter rss

La famiglia Regeni
nello stand delle Marche
al salone del Libro

TORINO - Visita nello spazio espositivo marchigiano dei genitori del ricercatore morto in Egitto nel 2016. Numerose le iniziative del ricco programma di eventi che domani propone, tra la l'altro, la presentazione dell'offerta culturale di Festival e Premi letterari marchigiani
Print Friendly, PDF & Email

Fitto programma di eventi nello stand delle Marche, regione ospite al Salone internazionale del libro di Torino, che per il presidente del Consiglio Antonio Mastrovincenzo si è aperto con un incontro non previsto.

“La famiglia di Giulio Regeni, ricercatore morto in Egitto nel 2016, in visita alla manifestazione – fanno sapere dalla Regione – si è fermata nello stand marchigiano rinnovando l’apprezzamento per l’impegno civile che caratterizza il mondo dell’associazionismo marchigiano.

Nell’area dello stand allestita ad hoc per accogliere iniziative e presentazioni editoriali, numerosi gli ospiti della prima giornata della kermesse torinese. Padre Alberto Maggi, frate dell’ordine dei Servi di Maria, partendo dal suo ultimo libro, ‘Due in condotta’, si è soffermato su come affrontare sempre con il sorriso le difficoltà della vita. Il giornalista Vincenzo Varagona ha illustrato insieme al presidente dell’assemblea legislativa il suo ultimo libro, ‘Grazia e Mistero’, storia della guaritrice di Tavullia Rita Cutolo attraverso decine di casi, ritenuti spesso senza speranza. In primo piano, inoltre, i libri di Giaconi editore ‘Colora le Marche’ di Benedetta Leonardi e ‘Per ogni lacrima che scende esprimi un desiderio’ di Matteo Pirro, e il romanzo ‘Cratere’ di Stefano Ambrosini, autore di Fabriano con all’attivo già tre volumi fotografici, al suo debutto con un noir. Protagoniste dello stand anche le ‘Marche della fotografia’, che rinnovano la propria tradizione con nuovi strumenti legislativi a sostegno della cultura fotografica e la Digital Network Society, che ha visto gli ospiti confrontarsi sulla società digitale tra spazi informativi, agenda pubblica e protagonismo social.

Nello ‘spazio Fantàsia’ del Salone la storia della carta dal 1200 a oggi. Iniziativa realizzata con la collaborazione di Carifa’art – Polo museale Fabriano insieme ai maestri della scuola internazionale dei Mestieri d’arte di Fabriano. Appuntamento che si replicherà domani alle 14.15 sempre nello spazio Fantàsia, mentre nello stand delle Marche con due distinti momenti, nel primo e nel tardo pomeriggio di sabato.

Il programma di venerdì propone, tra gli eventi clou, la presentazione della ricca offerta di culturale di Festival e Premi letterari delle Marche che sarà ospitata nello ‘Spazio Superfestival’ del Salone. Al Lingotto arriveranno anche le autorità indipendenti. Il Garante regionale dei diritti, Andrea Nobili, illustrerà i progetti ‘Liberi di leggere’ e ‘Libri senza sbarre’. La presidente della commissione regionale Pari opportunità, Meri Marziali, racconterà l’esperienza di ‘Matria’, rassegna letteraria sul pensiero femminile, presentando anche il volume ‘Le vie delle donne marchigiane’, risultato di un progetto sulla toponomastica femminile dell’osservatorio di Genere di Macerata”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti