facebook twitter rss

Balestrieri: “Le manutenzioni
vanno programmate, non improvvisate”

PORTO SANT'ELPIDIO - Il portavoce provinciale FdI: "Ho chiesto al capogruppo Giorgio Marcotulli di presentare alla prima occasione utile un'interrogazione per avere aggiornamenti precisi e puntuali su quello che l'amministrazione sta portando avanti nel campo delle manutenzioni"
Print Friendly, PDF & Email

Andrea Balestrieri

“Spesso, molto spesso, le opposizioni vengono tacciate dalla maggioranza come fomentatori, ma per fortuna tutto ciò viene smentito da quella parte di cittadinanza attenta a quello che ormai è diventato un vero problema per Porto Sant’ Elpidio e cioè quello della cura e della manutenzione del territorio”.

Il portavoce provinciale di FdI, Andrea Balestrieri, torna a far sentire la sua voce. E questa volta il pomo della discordia la manutenzione con un Balestrieri che entra subito nello specifico: “Mi riferisco alla preparazione della città alla stagione estiva e su come accogliere al meglio i turisti. Le inconsuete condizioni meterologiche di questo mese di maggio sicuramente rallentano i lavori ma ora quello che chiediamo al sindaco è di preparare al meglio la città alla stagione estiva ormai alle porte. Tutti ci riempiamo la bocca con la cosiddetta ‘vocazione turistica’ ma è ora di rendere perfetto il lungomare da sud a nord, della sistemazione dei manti stradali così come si farà nei prossimi giorni partendo dalla statale Adriatica, dell’arredo urbano e della cura di spazi verdi, ville ed aiuole. Tutte queste cose devono essere il fiore all’occhiello per una cittadina rivierasca e invece nelle ultime settimane moltissime zone della città sono abbandonate partendo principalmente dalla cura del verde che lascia a desiderare in maniera molto marcata. Siamo in attesa di sapere chi sarà quella realtà che avrà il compito di gestire il verde cittadino ma questo non può e non deve avere ripercussioni su quello che è la cura del patrimonio arboreo di Porto Sant’Elpidio, anche a fronte di un’approvazione tardiva del bilancio comunale avvenuta solo lo scorso 8 aprile. Un bilancio approvato prima avrebbe permesso alla macchina comunale di poter avviare più velocemente tutti gli adempimenti necessari per essere ad oggi pronti e già operativi con il capitolo delle manutenzioni. Alla luce di tutto ciò e proprio perché ci interessa approfondire tale problematica senza fare nessuna demagogia politica, ho chiesto al capogruppo Giorgio Marcotulli di presentare alla prima occasione utile un’interrogazione per avere aggiornamenti precisi e puntuali su quello che l’amministrazione sta portando avanti nel campo delle manutenzioni. Il decoro urbano  è il biglietto da visita di una città e un’amministrazione attenta deve dare risposte serie e concrete ai cittadini alle strutture ricettive e ai commercianti che già stanno facendo molto dalla loro parte. Auspichiamo, come detto anche in campagna elettorale, che le stesse vengano programmate e non improvvisate”.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti