fbpx
facebook twitter rss

Montegranaro: accordo
sul bilancio 2019 con Cgil, Cisl,
Spi e Fnp provinciali

MONTEGRANARO - Le sigle sindacali: "Con nostra soddisfazione, abbiamo preso atto poi della conferma di quanto concordato con l'approvazione successiva dagli organi comunali competenti. Ora verificheremo anche che nel corso dell'anno i provvedimenti decisi vengano attuati e mantenuti"
Print Friendly, PDF & Email

“Le rappresentanze sindacali Cgil, Cisl e i rispettivi sindacati dei pensionati SPI e Fnp, dopo un confronto sulle linee di bilancio con l’amministrazione comunale di Montegranaro, ne hanno concordato le linee d’intervento e con nostra soddisfazione, abbiamo preso atto poi della conferma di quanto concordato con l’approvazione successiva dagli organi comunali competenti. Ora verificheremo anche che nel corso dell’anno i provvedimenti decisi vengano attuati e mantenuti”. E’ quanto fanno sapere i vertici provinciali Cgil, Cisl, Spi e Fnp, ovvero De Grazia, Cifani, Filiaci e Casturà.

“Per il 2019, nonostante i tagli ai trasferimenti operati dal governo nazionale negli ultimi anni, i debiti fuori bilancio per 1.570.370,95 euro ereditato dalla precedente amministrazione comunale e la possibilità concessa dall’attuale governo gialloverde di aumentare le tasse locali oltre il limite massimo (addizionale Irpef, tasse sulla casa, tassa rifiuti), – l’amministrazione comunale di Montegranaro – dichiarano le sigle sindacali – non aumenta la tassazione locale e riesce complessivamente, nel contempo, ad implementare i servizi ai cittadini soprattutto sul fronte dei servizi sociali e quindi a favore dei pensionati, dei lavoratori in difficoltà economiche e con interventi per favorire la ripresa occupazionale.
Gli interventi più significativi per il 2019 sono la fascia di esenzione per l’addizionale comunale Irpef per i redditi inferiori a 11.000,00 euro, (nel 2015 era di 7.500) che significa esenzione totale per le pensioni e gli stipendi sotto a mille euro al mese circa, l’ulteriore aumento rispetto agli anni precedenti delle risorse per le politiche sociali, infatti rispetto al 2014 per i diversamente abili il fondo di 41.000 euro è aumentato fino a 170.000 euro per il 2019, per i minori in comunità educative era di 110.000 euro mentre per il 2019 è di 167.000 euro, e il fondo straordinario anti-crisi per aiutare persone indigenti (pagamento utenze domestiche, beni prima necessità, ecc.) che nel bilancio del 2019 è di 12.000 euro rispetto agli 8.000 euro di cinque anni fa.
E il recupero dall’evasione fiscale di euro 438.000 euro per il mancato pagamenti di Imu e Tari, la riduzione dell’indebitamento pregresso da 11.451.446,37 a 10.609.808,92 euro, i costi invariati per 5 anni dei servizi di asilo nido, il trasporto e mense scolastiche, il soggiorni termali e le colonie estive.
Infine condividendo l’obiettivo di consumo di suolo zero, l’amministrazione comunale provvederà alla revisione di aree precedentemente lottizzate riducendone l’edificabilità per circa 34 mila mc. e favorirà l’aggregazione dei servizi sociali ed economici con gli altri Comuni”.

 

Sostieni Cronache Fermane

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane la redazione di Cronache Fermane lavora senza sosta per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e in tempo reale sull’emergenza Coronavirus e molto altro. Impieghiamo tutte le nostre forze senza ricevere alcun finanziamento pubblico destinato all’editoria. Sappiamo che, adesso più che mai, l’informazione è fondamentale per la nostra comunità: per questo continuiamo a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. La situazione attuale ha comportato inevitabilmente una forte riduzione di quei contratti pubblicitari che ci hanno consentito in questi 4 anni di attività di offrirti un servizio gratuito. Se apprezzi il nostro lavoro e ritieni che sia importante conoscere quanto accada sul tuo territorio, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Oppure tramite Bonifico Bancario, inserendo come causale "erogazione liberale":

  • IBAN: IT67V0311169451000000003233
  • Intestatario: CF Comunicazione S.r.l.s. - Banca: UBI Banca S.p.A


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X