facebook twitter rss

Nasce la Biblioteca Scolastica Innovativa
nel segno di Matilde Porto

FERMO - Oltre alla dirigente Corallini presenti il sindaco Calcinaro, il presidente della Fondazione Carifermo Palma e in rappresentanza della Camera di Commercio regionale Di Battista
Print Friendly, PDF & Email

di Andrea Braconi

Dalla vecchia e polverosa biblioteca ad un nuovo spazio capace di stimolare la creatività. Tutto nel segno di Matilde Porto, la giovane studentessa del Liceo Classico, già iscritta alla scuola Da Vinci, scomparsa lo scorso anno.

Oltre alla dirigente Marinella Corallini, emozionata per un momento molto atteso, erano presenti il sindaco Paolo Calcinaro, il presidente della Fondazione Carifermo Alberto Palma e in rappresentanza della Camera di Commercio regionale Graziano Di Battista.

“È stato una mattinata speciale per la nostra scuola – commenta la Corallini, affiancata dalla professoressa Giusy Scendoni – con la quale abbiamo voluto ricordare Matilde, una splendida ragazza che era anche nipote di una nostra insegnante. È stato fatto un lavoro nuovo, con locali e arredi nuovi colorati, accattivanti e accoglienti, proprio per spingere i ragazzi ad avere voglia di trascorrere qui del tempo avvicinandosi alla lettura. Tutto questo è stato possibile grazie ad un progetto finanziato dal Ministero, con il contributo della Fondazione Carifermo e della Camera di Commercio, che ringraziamo per la grande disponibilità”.

All’interno di quella che è stata denominata Biblioteca Scolastica Innovativa (e che oltre alla Scendoni sarà curata dalle insegnanti Caterina Scibè e Valentina Recchia) figura anche un suggestivo murale raffigurante la città di Fermo, realizzato dagli studenti di diverse classi durante la Settimana della Creatività.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X