facebook twitter rss

Imposta sulla pubblicità,
Fi presenta una mozione:
“A tutela delle imprese”

SANT'ELPIDIO A MARE - FI: "L'amministrazione vanta un cospicuo tesoretto di circa 1 milione di euro che, si spera, possa essere destinato in parte a rivitalizzare le attività commerciali del territorio e ad abbattere l'imposizione fiscale che porta nelle casse comunali cospicui importi non destinati purtroppo a politiche di promozione e valorizzazione della nostra comunità"
Print Friendly, PDF & Email

“Il gruppo consiliare di Forza Italia ha depositato in Comune, a Sant’Elpidio a Mare, una mozione avente ad oggetto la rimodulazione dell’imposta sulla pubblicità che, nel 2013, con delibera consiliare, fu aumentata su alcuni tratti di strada del 150%”.

E’ quanto comunicano gli azzurri di Sant’Elpidio a Mare che aggiungono, nelle motivazioni: “Tale imposizione è stata fin da subito osteggiata da numerosi imprenditori che si sono visti discriminati rispetto ad altri solo per aver pubblicizzato i loro prodotti sulle arterie individuate nella delibera. Nonostante le richieste di modifica pervenute all’amministrazione fino ad oggi nulla si è mosso e, pertanto, dopo alcuni colloqui con imprenditori locali, Forza Italia, per mezzo del consigliere comunale e capogruppo Roberto Greci, nonché del coordinamento comunale facente capo a Roberto Leoni, ha deciso di proporre una mozione destinata alla tutela delle imprese locali già in difficoltà per via della crisi che non possono né vogliono sostenere una tassa soprattutto oggi che l’amministrazione vanta un cospicuo tesoretto di circa 1 milione di euro che, si spera, possa essere destinato in parte a rivitalizzare le attività commerciali del territorio e ad abbattere, perché no, l’imposizione fiscale che a Sant’Elpidio a Mare porta nelle casse comunali cospicui importi non destinati purtroppo a politiche di promozione e valorizzazione della nostra comunità. Forza Italia spera che la mozione possa passare all’unanimità anche nell’ottica di quella collaborazione che la maggioranza ha troppe volte sbandierato e poco attuato”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page





Gli articoli più letti


X