facebook twitter rss

Oltre 200 ex allievi
per la festa del Montani
“Riflettori accesi su una grande scuola”

Print Friendly, PDF & Email

di Andrea Braconi

Sono ancora tante le emozioni che Carlo Labbrozzi porta con sé della due giorni di incontri con gli ex allievi del Montani. Alla guida dell’omonima associazione, Labbrozzi ha organizzato un fitto programma di iniziative che ha visto la presenza delle massime autorità del territorio e delle Forze dell’Ordine, oltre a centinaia di studenti che, una volta usciti dallo storico istituto fermano, hanno saputo ritagliarsi uno spazio importante in tanti settori.

“Abbiamo saluto con affetto gli oltre 200 ex allievi provenienti da tutta Italia – afferma il presidente – e voglio ringraziare tutti quelli che sono intervenuti, così come la brava e sempre preparata giornalista Barbara Capponi, che ha condotto in maniera impeccabile”.

Carlo LabbrozziLungo l’elenco di nomi che Labbrozzi stila tra gli ex allievi. “Sono stati con noi l’onorevole Luigi Scaltritti, diplomatosi nel 1969, l’ingegnere Amedeo Grilli, presidente dalla Cassa di Risparmio di Fermo, Ennio Ciarrocchi, ex direttore della Sadam, Gabriella Paoletti, il restauratore di gioielli a quattro ruote Fausto Tronelli e tanti altri ancora”.

Commovente la cerimonia per ricordare il generale Cesare Galli, che si era speso molto per l’attivazione del collegio Cops. A ritirare il premio la nipote Patrizia Ricci.

“Nella cornice stupenda del museo Miti – conclude Labbrozzi – ha portato i suoi affettuosi saluti la preside Bonanni. Da lodare anche la presenza del prefetto Filippi, che ha mostrato ammirazione per una realtà così bella e complessa come il Montani, sulla quale ancora una volta la nostra associazione ha voluto riaccendere i riflettori”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X