facebook twitter rss

Il futuro dell’ingegneria gestionale in un laboratorio avanzato promosso dall’Univpm

FERMO - L'incontro sarà l’occasione per presentare agli studenti d’Ingegneria Gestionale, alle aziende del territorio e a tutti gli interessati la creazione di un laboratorio avanzato
Print Friendly, PDF & Email

Il prossimo 29 maggio alle ore 14.30 presso l’Aula Magna delle sede fermana dell’Università Politecnica delle Marche avrà luogo un incontro dal titolo “Tecniche di Additive Manufacturing e Laboratorio 4.0: Quale applicazione nell’Ingegneria Gestionale?” L’incontro sarà l’occasione per presentare agli studenti d’Ingegneria Gestionale, alle aziende del territorio e a tutti gli interessati la creazione di un laboratorio avanzato e l’attività che svolgerà sul territorio marchigiano nell’ambito delle tecnologie dell’Industria 4.0 e della Manifattura Additiva.

Per gli studenti rappresenterà un’opportunità per lo svolgimento di tirocini curriculari sperimentali o extracurriculari e di dottorati di ricerca; per le aziende costituirà un importante punto di riferimento per la crescita e lo sviluppo tecnologico. La creazione di questo laboratorio scaturisce da un rilevante riconoscimento ottenuto dal Dipartimento di Ingegneria Industriale e Scienze Matematiche (DIISM)  della Facoltà d’Ingegneria dell’Università Politecnica delle Marche nell’ambito di una classifica nazionale stilata dal MIUR relativa ai Dipartimenti di Eccellenza 2018 in cui sono stati valutati attività di ricerca, didattica e collaborazione con le imprese.

“Il nostro Dipartimento – spiegano dall’Univpm –  e’ risultato al 3° posto per quanto concerne l’Ingegneria Industriale e Gestionale, superato solo dai Dipartimenti del Politecnico di Milano e dell’Università di Trento. Ciò gli ha consentito di ottenere un finanziamento di 7 milioni di euro da utilizzare per la creazione del Laboratorio suddetto”.

Il Laboratorio Avanzato avrà sede nel DIISM ad Ancona presso la Facoltà di Ingegneria e opererà in collaborazione e sinergia con il polo didattico di Ingegneria Gestionale di Fermo, coordinato dal prof. Archimede Forcellese, uno dei principali responsabili del Laboratorio stesso. L’attività del Laboratorio sarà condivisa con le imprese tra cui 12 di rilievo nazionale che hanno già messo a disposizione ulteriore finanziamenti per 600.000 euro. Sarà incentrata sullo studio delle tecnologie additive e sulla loro efficace applicazione nel sistema industriale, lavorando sulla progettazione dei prodotti, sul processo, sui materiali e sui sistemi di controllo.

Il Laboratorio si integrerà con iniziative simili che il Comune di Fermo sta pianificando per supportare la ricerca e la creazione di imprese.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X