facebook twitter rss

Gustaporto, 2 giorni di appuntamenti:
talk show e crociere gastronomiche

CIVITANOVA - L'evento targato Tipicità si svolgerà l'1 e il 2 giugno. Al centro il porto con i suoi sapori e le tradizioni. E il piatto tipico "Li furbi co l'abbiti" va verso la denominazione comunale. Ospite della seconda edizione il giornalista Duilio Giammaria che parlerà di Blue economy
Print Friendly, PDF & Email

 

di Laura Boccanera (Foto di Federico De Marco)

Il porto con le sue tradizioni, con la fatica del lavoro, ma anche con le sue ricchezze e suggestioni è al centro della seconda edizione di Gustaporto, sabato 1 giugno e domenica 2 giugno a Civitanova. Dopo la “data zero” dello scorso anno, ritorna l’appuntamento con la magia dell’Adriatico targato Tipicità.

Da sinistra Tommaso Medi del Flag Marche, Angelo Serri direttore di Tipicità e Maika Gabellieri assessore al turismo e cultura

Ospite di un talk show sulla blue economy il giornalista Duilio Giammaria. E poi crociere gastronomiche alle vigne del mare, negli impianti di miticoltura e tante iniziative dedicate al piatto tipico per eccellenza, “li furbi con l’abbiti”. C’è tanto nella nuova idea di porto che Gustaporto vuole contribuire a formare assieme al comune di Civitanova e al Flag Marche. L’obiettivo sensibilizzare alla cultura del mare, alla conoscenza del prodotto ittico locale e accendere i riflettori sull’area portuale come approdo turistico per attività culturali e legate all’ambiente. Tutte le novità sono state presentate oggi pomeriggio nel suggestivo Moletto Medusa da Angelo Serri, patron di Tipicità e dall’assessore Maika Gabellieri assieme a Tommaso Medi del Flag Marche centro. Domenica 2 giugno il porto di Civitanova si trasforma in un vero e proprio “anfiteatro del mare” da vivere a cinque sensi. A partire dalle 17 i pontili che si affacciano nel porto turistico e peschereccio si animeranno con una serie di spettacoli e degustazioni. Protagonisti del “food-port”, ossia dell’inedita esperienza gastronomico-portuale, saranno i piatti tipici della cucina marinara civitanovese, insieme a proposte rielaborate dagli chef dell’Accademia di Tipicità ed ai vini dei colli circostanti. Ad “accendere” i moletti i suadenti richiami del “jazz in banchina”, una lezione recitata dedicata al mito di Enea, un’esibizione fronte mare degli artisti di “Civitanova all’opera” e sketch dialettali con l’associazione culturale “Contemporanea 2.0”. Per i più piccoli, un laboratorio creativo “l’Adriatico con le mie mani”. Al calar del sole, in programma la passeggiata guidata con l’art director Giulio Vesprini, alla scoperta di uno dei porti più colorati d’Italia. «Quest’anno l’evento si estende su tutta l’area portuale –  ha detto il direttore di Tipicità Angelo Serri – questa città nel tempo si è sviluppata attorno al suo porto e si è allargata alle attività produttive, ma il porto è rimasto come nascosto invece è un luogo pieno di attività e fermento e con Gustaporto vogliamo valorizzare il luogo ma anche il prodotto ittico locale. Non è un’iniziativa dedicata solo al divertimento ma un’occasione per creare una rete di rapporti». Ma non è un caso che, parlando di prodotti ittici, il piatto tipico per eccellenza, che porta in sè il sapore del passato povero e ingegnoso della città, “i furbi con l’abbiti” vada verso la De.Co, la denominazione comunale d’origine.

«Vogliamo difendere quella tradizione decodificando la ricetta originale – ha aggiunto l’assessore Maika Gabellieri – ma Gustaporto sarà anche un modo per vivere il mare e valorizzare tutto questo». La ricetta dei polpi con le bietole e patate sarà protagonista dei menù che, fino al 9 giugno, saranno proposti in oltre venti ristoranti della città, grazie alla collaborazione con Abat, Confcommercio e Centriamo. La manifestazione si apre nella mattinata di sabato primo giugno al Mercato Ittico Comunale dove dalle 10 si svolgerà il talk show “Porto di Civitanova Marche: la rete delle economie e delle esperienze”, condotto da Duilio Giammaria, noto al grande pubblico per la trasmissione di Rai 1 “Petrolio”. Con atenei, associazioni dei pescatori, istituzioni e progettisti, insieme a tutta la comunità del mare, spazio alle visioni ed alle idee per dare nuove prospettive al rapporto mare, porto, città e territorio. 1, 2 e 9 giugno crociere gastronomiche al largo, il 2 giugno invece spazio ai pontili aperti con una serie di iniziative culturali e spettacoli a partire dal pomeriggio tra cui la lezione recitata su Enea profugo con l’attore Andrea Caimmi, la lirica fronte mare a cura di Civitanova all’Opera e il jazz in banchina. Special event la passeggiata con Giulio Vesprini ai murales del porto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X