facebook twitter rss

Asfaltature sulla ss16 e in via Collina,
ecco le risposte ai dubbi
su segnaletica e T-Red

PORTO SAN GIORGIO - Il comandante della polizia municipale Paris: "Se non è presente una linea di arresto, non può sussistere una violazione per il suo superamento"
Print Friendly, PDF & Email

Lunedì prossimo inizierà la seconda fase degli interventi di asfaltatura in uno dei tratti stradali cittadini maggiormente soggetti al traffico veicolare. Dopo le opere sulla statale Adriatica del mese scorso sarà la volta del tratto di via Collina dall’incrocio sull’Adriatica al cavalcavia dell’A14.
“Tempo permettendo i lavori dureranno tre giorni. Sono previste variazioni al transito ed alla sosta dei veicoli.
L’intervento è reso possibile grazie a finanziamenti pubblici (nel complesso circa 100 mila euro) investiti nel miglioramento della sicurezza sulle strade ed il potenziamento delle infrastrutture viarie”. Questo è quanto fanno sapere dal Comune.

Giovanni Paris

Ma i lavori di asfaltatura hanno sollevato alcuni dubbi tra gli automobilisti: perché non è ancora stata realizzata la segnaletica orizzontale nei tratti di ss16 dove l’asfaltatura è stata ultimata? E, conseguentemente, senza linea di arresto ai semafori, come si comportano i T-Red, ossia quelle tanto discusse telecamere che fanno scattare la sanzione se si supera la striscia di arresto con il rosso?

Domande a cui risponde il comandante della polizia municipale, Giovanni Paris: “La segnaletica orizzontale non è stata ancora realizzata perché, per questioni tecniche, devono passare almeno 10 giorni dalla posa dell’asfalto per delineare le strisce a terra. Farle prima, con lavori ancora da compiere in segmenti stradali limitrofi, comporterebbe il rischio che i mezzi pesanti utilizzati per gli asfalti, le rovinino. E dunque verrebbe compromesso l’intervento con, oltretutto, spreco di denaro pubblico”. E sui T-Red presenti all’incrocio tra la ss16, la sp 239 e viale don Minzoni? “Semplice, se non c’è una linea di arresto non può materialmente essere accertata una violazione legata al suo superamento“. Quindi nessuna sanzione da T-Red se non c’è la linea di arresto a terra. “Questo però non esime ovviamente l’automobilista dall’arrestarsi al massimo all’altezza dell’impianto semaforico in caso di lampada rossa” conclude il comandante Paris.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X