facebook twitter rss

Il saltarello dei Mazzamurelli
conquista l’America

COLLABORAZIONE - Missione compiuta per i Mazzamurelli che non solo si impegnano a tramandare alle nuove generazioni la tradizione popolare, ma con grande entusiasmo riescono a coinvolgere e diffondere il saltarello anche oltreoceano
Print Friendly, PDF & Email

Un sabato pomeriggio ricco di emozioni quello appena trascorso per la nota Associazione Culturale Giovanile “Li Mazzamurelli de li Sibillini”, contattati dal Centro Culturale di Boston (Massachusetts, Stati Uniti d’America) “Parla Presto”, gestito da una siciliana di origine, americana di adozione ed innamorata delle Marche, la dolcissima e travolgente Isabella Perricone.

Attraverso il suo Centro Culturale la Perricone non soltanto insegna la lingua italiana ma si occupa anche di promuovere la cultura italiana in America, in tutte le sue sfaccettature. Ed ecco così che, in un viaggio con i suoi allievi in Italia, nelle Marche, Isabella decide di contattare i Mazzamurelli, conosciuti tramite i numerosi video e foto che sono stati condivisi dai followers dell’omonima pagina facebook gestita dai Mazzamurelli. La richiesta era semplice, mostrare il vero cuore delle Marche, la sua essenza. E così, nell’incantevole location della Residenza Cento Torri di Ascoli Piceno, un intero pomeriggio è volato all’insegna del saltarello, passando per i meravigliosi racconti delle sue origini legate alla misteriosa ed affascinante Regina Sibilla e le sue Fate caprine, fino ad arrivare alle divertenti leggende legate alla curiosa figura del Mazzamurello, il folletto tanto dispettoso quanto portatore di fortuna. Il gruppetto di turisti americani si è cimentato con grande entusiasmo in un’intensa lezione di saltarello marchigiano con la promessa di portare in America quanto imparato per insegnarlo ai propri conoscenti.

Dunque missione compiuta per i Mazzamurelli che non solo si impegnano a tramandare alle nuove generazioni la tradizione popolare, ma con grande entusiasmo riescono a coinvolgere e diffondere il saltarello anche oltreoceano!


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X