fbpx
facebook twitter rss

Carabinieri: tutti i premiati
per la festa dell’Arma, il comandante
Giglio via a settembre

FERMO - Ai saluti anche il luogotenente Michele Losito, comandante della Stazione dei Carabinieri di Montegiorgio, che dopo 36 anni di carriera andrà in pensione
Print Friendly, PDF & Email

di Andrea Braconi

foto di Simone Corazza

Tra i premiati in occasione delle celebrazioni per il 205° anniversario della fondazione dell’Arma (LEGGI QUI) c’è anche il capitano Gianluca Giglio, comandante della Compagna dei Carabinieri di Montegiorgio, che dal prossimo primo settembre lascerà l’incarico dopo cinque proficui anni per trasferirsi a Rieti.

A Giglio, che ha ricevuto il dono da parte della presidente della Provincia Moira Canigola, gli uomini dell’Arma hanno voluto esprimere il proprio ringraziamento per “le consolidate qualità morali e professionali, unite ad un armonico bagaglio culturale”. Proveniente da Battipaglia prima e dalla Calabria poi, ha svolto il suo incarico nel Fermano con competenza e senso di responsabilità, non facendo mancare il suo supporto anche in occasione dei terremoti del 2016.

Un quadro è stato consegnato al luogotenente Michele Losito, comandante della Stazione dei Carabinieri di Montegiorgio, che dopo 36 anni di carriera andrà in pensione dal primo settembre e che è stato premiato dal sindaco Michele Ortenzi.

Numerosi i riconoscimenti consegnati nel corso della mattinata, a partire dall’onorificenza all’appuntato scelto Massimiliano Montelpare, in servizio presso il Nucleo Investigativo del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Fermo, il cui lavoro è risultato determinante all’inizio del 2018 nel corso di indagini che hanno permesso il fermo di un pregiudicato dedito allo spaccio di stupefacenti ed il sequestro di 14 kg di droga.

Encomio semplice al luogotenente Antonello Russo, al maresciallo Antonio Romano e all’appuntato Michele D’Ambrosio, comandante e addetti al Nucleo Investigativo del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Fermo, nonché al brigadiere capo Mario Piedimonte e all’appuntato scelto Francesco Sprecacenere, per aver condotto un’importante attività di indagine nei confronti di un sodalizio criminale responsabile di traffico di droga, operazione conclusa con l’arresto di 22 persone e il sequestro di un consistente quantitativo di eroina tra Fermo, Macerata e Caserta nel febbraio 2016 e nel gennaio 2018.

Premiato anche il maresciallo Mattia Bonfigli, addetto alla sezione di Polizia Giudiziaria presso il Tribunale di Fermo, distintosi per aver fornito un significativo contributo all’attività del proprio reparto.

Infine, il dono al Comando provinciale dei Carabinieri da parte del pittore Marco Lucio Monaldi, un quadro commemorativo quale segno tangibile di vicinanza all’Arma.

I 205 ANNI DELL’ARMA “Orgoglioso dei miei carabinieri” Il comandante Marinucci e i numeri nel Fermano (Foto e Video)


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X