facebook twitter rss

Dopo i lavori per l’agibilità
si riapre il sipario del teatro Pagani

MONTERUBBIANO - La relazione del prof. Fabio Mariano ha fatto da preziosissima cornice culturale all’evento, accompagnato dalla indiscutibilmente straordinaria performance concertistica del locale Corpo musicale “Cusopoli”
Print Friendly, PDF & Email

Una serata indimenticabile quella di sabato scorso, qui, a Monterubbiano, dove a farla da padrone protagonista, in tutto il suo splendore, è stato il Teatro Pagani, riaperto, dopo i numerosi e onerosi lavori necessari all’ottenimento della prescritta agibilità, “al pubblico culturale godimento e al sano ricreaménto”.

Alla serata inaugurale hanno partecipato il prefetto di Fermo,Vincenza Filippi, il Questore Luciano Soricelli, il Comando provinciale locale dell’Arma dei Carabinieri con il comandante provinciale Marunicci, il nuovo Comandante dei Vigili del Fuoco Fazzini, consigliere regionale Giacinti, il presidente della locale Fondazione Casa di Riposo Don Marzetti, Ruggeri, il Presidente Fondazione Carifermo Alberto Palma e quello Ciip Pino lati.

La relazione del prof. Fabio Mariano ha fatto da preziosissima cornice culturale all’evento, accompagnato dalla indiscutibilmente straordinaria performance concertistica del locale Corpo musicale “Cusopoli”, diretto da R.Santini, e dell’Orchestra da Camera delle Marche, Luca Marziali solista.   Giovanni Martinelli, ha condotto la serata. Il Sindaco Maria Teresa Mircoli ha salutato e ringraziato gli ospiti, sottolineando che il teatro è stato chiuso, appena il suo insediamento, perché trovato privo dell’agibilità prescritta dalle legge. Tale agibilità si è ottenuta il 17 aprile 2019, dopo la realizzazione dei lavori necessari, per una spesa di circa 120.000 euro, cui si sono aggiunte le somme della sua indennità per il restauro dei portoni e delle porte interne.

Il Consiglio Comunale, al completo dei suoi componenti, S. Moreschini , F. Crosta, A. Africani, R.Basili , R. Cannelli, V. Chiodi, R. Crosta, G. Pieroni, A. Simonetti, per il tramite del Sindaco, ha ringraziato gli intervenuti, orgoglioso di essere arrivato al traguardo: “Nonostante le non poche complesse inevitabili problematicità incontrate in itinere, e ha ringraziato l’Ufficio Tecnico Comunale, architetto Del Prete coordinatore e gli operai Emanuele e Federico, l’Ufficio Ragioneria, rag. A.M. Lupacchini, e tutto lo staff dell’Ufficio anagrafe, E. Anniballi responsabile , e turistico, D.Farina incaricata, per gli obiettivi raggiunti, e i volontari Eleonora, Francesco, Laura, Leonardo, Stefano, Marcella. Da questa pagina, il Sindaco ringrazia Emidio di “Vento di Rose”, perché ha ornato il palcoscenico con le sue infinitamente belle e profumate creature floreali, e la sig.ra Fiorella Marzoni per le ortenzie poste davanti al teatro”. Agli ospiti è stato consegnato un opuscolo, relativo alla sintesi della Storia del Teatro Pagani, curata dal Sindaco per la circostanza della sua riapertura. Tale opuscolo, nondimeno, è a disposizione di quanti ne hanno interesse.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X