facebook twitter rss

Futuro della scuola media di Casette d’Ete,
i dubbi di Forza Italia

SANT'ELPIDIO A MARE - Un provvedimento che sembrerebbe destinato a portare all'accorpamento presso la Sede del Capoluogo (Scuola A. Bacci) della scuola Media di Casette D'Ete
Print Friendly, PDF & Email

 

Roberto Greci

Il gruppo comunale di Forza Italia, tramite il suo capogruppo in consiglio comunale Roberto Greci, dopo la delibera di Giunta dello scorso 4 giugno  relativa alle istanze di aggiornamento del Piano Regionale Triennale 2018-2020 annualità 2019 in materia di edilizia scolastica, esprime preoccupazione su un provvedimento che sembrerebbe destinato a portare all’accorpamento presso la Sede del Capoluogo (Scuola A. Bacci) della scuola Media di Casette D’Ete.

“Già dal prossimo anno – spiega Greci –   presso la scuola secondaria di Casette d’Ete non potranno iscriversi bambini residenti in altre frazioni in quanto il numero di classi disponibili ell’edificio risulterebbe numericamente inadeguato rispetto alle richieste pervenute, costringendo così le famiglie a dirottare i propri figli esclusivamente presso la sede centrale a Sant’Elpidio a Mare. Nel provvedimento si parla della nuova struttura a Piane di Tenna, della realizzazione del Polo secondaria di primo grado presso l’attuale scuola Bacci e dell’adeguamento sismico della Primaria di Cascinare ma sulla Scuola Media di Casette d’Ete nessun accenno a progetti di adeguamento sismico o altri interventi, quindi probabilmente non si faranno. Avendo la frazione di Casette d’Ete, già a settembre 2018, dovuto lottare per mantenere il servizio della scuola materna che l’amministrazione voleva chiudere a seguito della oramai famosa lettera anonima ricevuta per posta ordinaria e stranamente protocollata lo stesso giorno della sua redazione (vicenda ridicola che ha strappato ilarità tra la gente ma allo stesso tempo gravissima viste le modalità di attuazione di un piano che fortunatamente per i cittadini di Casette d’Ete è naufragato e di cui l’amministrazione non ha dato mai gli opportuni chiarimenti) il consigliere Greci si troverà nuovamente pronto a tutelare la propria comunità che nel prossimo futuro avrà una nuova rotatoria (inutile) ma potrebbe perdere la Scuola Media. Il coordinamento comunale di Forza Italia spera in un’ errata interpretazione della delibera, ma il documento sembra purtroppo molto chiaro”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X