facebook twitter rss

Marcotulli su Villa Baruchello:
“Perchè decide tutto il Pd?
La maggioranza si svegli”

PORTO SANT'ELPIDIO - L'ex candidato sindaco riferisce di una riunione effettuata nei giorni scorsi con due tecnici, in forze al comune per alcuni mesi con delle borse lavoro regionali, che si stanno occupando del progetto di riqualificazione di Villa Baruchello
Print Friendly, PDF & Email

“Si deve decidere del futuro di una nostra villa storica, perchè lo fa solo il Pd e il resto della maggioranza non viene neanche avvisato?” A porre la domanda è il capogruppo di Fratelli d’Italia Giorgio Marcotulli, che stuzzica l’amministrazione Franchellucci e la coalizione che lo sostiene. L’ex candidato sindaco riferisce di una riunione effettuata nei giorni scorsi con due tecnici, in forze al comune per alcuni mesi con delle borse lavoro regionali, che si stanno occupando del progetto di riqualificazione di Villa Baruchello. L’antica villa ha ricevuto lo scorso un milione di euro di finanziamento dal Cipe per la realizzazione di un polo culturale al suo interno.

“All’incontro c’erano il sindaco Franchellucci, il suo vice Stacchietti, la capogruppo del Pd Pasquali e la dirigente dell’ufficio tecnico – fa notare Marcotulli  – Ora non mi aspetto certo che a questi incontri venga invitata l’opposizione, ma che il Pd nella nostra città faccia il bello e il cattivo tempo mentre gli altri stanno a guardare fa riflettere”. Marcotulli si aspetta dal resto della maggioranza consiliare un segno di vita. “Credo lo debbano alla città, la popolazione ha dato anche a loro la responsabilità di amministrare Porto Sant’Elpidio, non solo al Partito democratico che non può essere autosufficiente. Non parliamo di scelte di poco conto, mi sembra singolare che la riqualificazione di uno spazio importante per Porto Sant’Elpidio come Villa Baruchello venga deciso da una sola forza politica e che tutto il resto della maggioranza ne venga escluso senza battere ciglio”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti