facebook twitter rss

Polpette cotte nell’azoto liquido
e una gigantesca dancehall:
il MeetBall Festival entra nel vivo

FERMO – Seconda serata con la presenza della dj e producer Ingrid, oltre che di tanti altri artisti. E sabato colpaccio ai fornelli con la presenza dello chef Enrico Mazzaroni
Print Friendly, PDF & Email

Buona la prima per il MeetBall Festival. In centinaia, infatti, hanno preso parte al debutto della manifestazione all’interno dell’ex conceria. La rapper Beba e gli emergenti Velocy Raptus hanno conquistato il pubblico con i loro beat e i loro incastri in rima, dando vita ad una grande e divertente festa.

Ingrid

Stesso copione, ma interpreti diversi, venerdì 5 luglio quando sul palco si alterneranno Fabrizio Rat, Ingrid, The Natural Dub Cluster, Decomposer e E-World. Un mix di artisti e dj set che vedranno brillare soprattutto Fabrizio Rat (che arriva a Fermo dopo aver suonato a Istanbul, Parigi, Lione, Torino e Firenze) e Ingrid, quest’ultima dj ma anche producer nativa di Asiago ma conosciuta in tutto il mondo per il suo essere “ricercatrice del suono”, in equilibrio tra techno, melodie e acidità sonore di variegata natura. Una serata targata Cerrado Studio, che vedrà l’ex Conceria trasformarsi nuovamente in una gigantesca dancehall. La serata avrà inizio alle ore 21.30, con videomapping per ogni artista che si esibirà.

Una presenza, quella di Ingrid, che si incastra alla perfezione con la performance di Beba, per un’edizione del MeetBall Festival veramente al femminile, come rimarcano gli organizzatori della Fabbrica delle Polpette, associazione nata nel quartiere e impegnata nel veicolare la necessità di un recupero e di una valorizzazione della struttura.

Enrico Mazzaroni

Enrico Mazzaroni

Ma visto che di polpette si parla, non poteva mancare l’aspetto culinario, legato proprio a questo piatto considerato povero ma che sta sicuramente vivendo una seconda giovinezza. Lo testimonia, sempre rimanendo alla kermesse fermana, la presenza dello chef Enrico Mazzaroni, che sabato pomeriggio dalle ore 18.30 sarà proprio impegnato nella cottura di questa pietanza.

“Farò una polpetta di schiuma di parmigiano, o almeno questa è la mia idea iniziale, cotta nell’azoto liquido – racconta lo stesso Mazzaroni -. Della polpetta ne hanno fatto una bandiera alcuni chef famosi. In tantissimi oggi cercano il recupero delle cose che si scartano e delle parti meno nobili degli animali. È la visione di un modo nuovo di intendere la cucina, con sprechi zero e recuperando ogni cosa. Pensiamo che lo stesso Bottura anni fa ha fatto un brodo con le scorze delle patate. Per questi motivi sono contento di aver accettato nuovamente l’invito dei ragazzi della Fabbrica delle Polpette e non vedo l’ora di ricominciare a cucinare per loro”.

MeetBall Festival è sostenuto da Fessura (fessura.com), Fashion Tips e Gi.an.

Fabrizio Rat


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X