fbpx
facebook twitter rss

Pranzo delle otto portate, tradizione culinaria locale riproposta a tavola e in un convegno

ORTEZZANO - Domenica 14 luglio convegno di inquadramento storico da parte di esperti locali e cena con portate tipiche
Print Friendly, PDF & Email

Storicamente, il pranzo tipico dei matrimoni, comunioni e speciali ricorrenze famigliari, veniva chiamato il “pranzo delle otto portate”. Cuochi ambulanti con vettovaglie al seguito, si spostavano nei luoghi della festa per realizzare le pietanze. Il “pranzo delle otto portate” è il titolo dell’iniziativa in programma domenica 14 luglio ad Ortezzano. Ad organizzarla è la Accademia Italiana della Cucina, delegazione di Fermo, con il patrocinio del Comune

Due i momenti: un convegno sul tema e una conviviale che riproporrà tutto il pranzo. Si comincia alle ore 17 con l’incontro “Le otto portate, gli albori del catering” presso la sala Savini con gli interventi del sindaco Giusy Scendoni, di Guglielmina Rogante su “Il pranzo delle otto portate dal libro Sillabario del tempo”; Tommaso Lucchetti narrerà “Il percorso del menù nuziale, tra l’arcaico modello contadino e le mode aristocratiche”. Poi sarà il professor Giocondo Rongoni a trattare “Nel più ombroso sito – La Lunga Tavola delle Nozze villareccie”. Lo storico Carlo Verducci interverrà su “Lu pranzu de li sposi non è bello se ce manca mocco’ de riso jallo”. Quindi Luigi Rossi “Le carni in tavola, i menù delle occasioni”.

Alle ore 20 tutti intorno alla tavola, presso la sala polivalente “Ortensia” con la rievocazione del pranzo dello sposalizio con le tradizionali otto portate dagli antipasti alla stracciatella, dal lesso al riso giallo, arrivando a tagliolini, frittura e frutta. La serata prevede anche l’esibizione di due coppie di danzatori in abiti tradizionali del gruppo folklorico Ortensia accompagnati da un suonatore di organetto.

Sostieni Cronache Fermane

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane la redazione di Cronache Fermane lavora senza sosta per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e in tempo reale sull’emergenza Coronavirus e molto altro. Impieghiamo tutte le nostre forze senza ricevere alcun finanziamento pubblico destinato all’editoria. Sappiamo che, adesso più che mai, l’informazione è fondamentale per la nostra comunità: per questo continuiamo a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. La situazione attuale ha comportato inevitabilmente una forte riduzione di quei contratti pubblicitari che ci hanno consentito in questi 4 anni di attività di offrirti un servizio gratuito. Se apprezzi il nostro lavoro e ritieni che sia importante conoscere quanto accada sul tuo territorio, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Oppure tramite Bonifico Bancario, inserendo come causale "erogazione liberale":

  • IBAN: IT67V0311169451000000003233
  • Intestatario: CF Comunicazione S.r.l.s. - Banca: UBI Banca S.p.A


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X