facebook twitter rss

Terrenzi candidato alle Regionali?
“No, faccio il sindaco però…”

SANT'ELPIDIO A MARE - Alla serata di chiusura della Festa dell'Unità, il primo cittadino è parso possibilista:"Sono stato votato per fare il sindaco, ma se mi chiedono una mano, valuterò"
Print Friendly, PDF & Email

Ribadisce di voler fare il sindaco fino al termine del suo mandato, ma per la prima volta si mostra possibilista su una sua candidatura in Consiglio regionale il prossimo anno. Così, ieri, alla serata conclusiva della Festa dell’Unità, il sindaco di Sant’Elpidio a Mare Alessio Terrenzi. Il primo cittadino elpidiense, affiancato dai due assessori del Pd Mirco Romanelli e Gioia Corvaro e da diversi consiglieri di maggioranza, ha tracciato un bilancio dell’attività amministrativa in città, ma non si è sottratto a domande sul suo futuro a livello politico.

“Mi è stato chiesto più volte se avessi intenzione di candidarmi in Regione, ho sempre detto no – ricorda Terrenzi – I cittadini nel 2017 mi hanno dato fiducia per fare ancora il sindaco ed ho intenzione di arrivare a fine legislatura, a meno che i consiglieri mi sfiducino prima”. La premessa è uguale alle dichiarazioni del passato. Stavolta, però, c’è un passaggio in più. “Non amministro da solo, ho una maggioranza che mi ha sempre dato il massimo supporto – aggiunge Terrenzi – Se partiti e forze civiche mi chiederanno di dare una mano per le regionali, non escludo di mettermi a disposizione. Devo ancora incontrarmi con la mia lista per parlarne, al momento non c’è nulla. La mia sarebbe comunque una candidatura di servizio per contribuire al successo del centrosinistra, senza pensare ad essere eletto”.

Insomma, la strada è lunga per le regionali 2020 e non è affatto chiaro chi affiancherà il Pd, ma il primo cittadino elpidiense non esclude di poter essere in campo tra poco meno di un anno. La sua collocazione naturale sarebbe in uno schieramento civico di centrosinistra, una sorta di federazione di liste locali a cui potrebbe aderire quella di Terrenzi, Partecipazione democratica. “Adesso è presto per parlarne – chiude il coordinatore di Partecipazione Franco Belletti – Ne discuteremo da qui ai prossimi mesi, anche alla luce della coalizione che si andrà a creare nel centrosinistra”.

La Festa dell’Unità a Sant’Elpidio a Mare segna anche il passaggio di consegne da Fabiano Alessandrini a Loredana Marziali alla segreteria dell’Unione comunale. “E’ stata una splendida festa, con momenti di dibattito molto interessanti ed anche occasioni di divertimento. Ci prendiamo tante critiche, ma solo il Pd va tra la gente, si confronta ed ascolta, gli altri non lo fanno. Quest’anno bisseremo la Festa dell’Unità, avremo anche un paio di serate il mese prossimo a Bivio Cascinare”.

P.Pier.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X